Non è bello ciò che è bello....

Star degli abissi con labbra al silicone
Scherzetti di natura
Caruccio


Sembra un gremlin

Quello che prende la vita con calma
                                                         Ogni scarrafone è bello.......                                            
Il suo sorriso è smagliante
E' bruttino e mi sento in colpa a dirlo
Ragno, il mio terrore
Mostro marino
mostriciattolo marino
UISTITI

















                                           

Sempre uistiti . Che sia il progenitore del cane?


E anche la specie umana non scherza






La FORMULA1 al via

Col cambio d'orario. scocca quasi la mezzanotte e devo affrettarmi ad andare a letto. 
(Che idiota sono, ho anticipato il giorno in cui cambia l'orario !)Calcolando che non posso fare a meno di leggere , dormirò circa sei ore, perchè domani alle 7, ora italiana, inizia il  Campionato di Formula1 2017, una  data che ho sempre atteso , pur pensando che dimostra   l'invecchiamento di un anno : ma chi se ne frega, per la Ferrari questo ed altro.
Ethel Barrymore
Per chi non lo sapesse, mi sono sempre paragonata , a parte l'età, alla nonna  nel film  "Il grande peccatore" che, cercando di distogliere il nipote dal vizio del gioco, lo raggiunge al Casinò , si lascia convincere a giocare al 'Baccarat' e, presa dal gioco , punta tutti i suoi averi e perde. Il cuore non regge e la nonna resta secca al tavolo da gioco..
Ecco,quando è il momento della partenza, se  la Ferrari è in prima fila, il mio cuore batte a mille e penso che potrei fare la fine della povera nonna.
Dai Ferrari, vogliamo vederti  tornare in POLE POSITION!

Una specialità italiana.

Sono più di 800 i nom  i e i cognomi che il 21 marzo, in occasione della       
 
Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle
mafie
, verranno scanditi nella piazza di Locri dove l’associazione “Libera” di
don Luigi Ciotti
 ha scelto di vivere questa ricorrenza che da quest’anno, grazie
ad una 
legge approvata nei mesi scorsi dal Parlamento, è diventata nazionale.
E’ un lungo elenco di uomini, donne, magistrati, giornalisti, preti, poliziotti,
sindacalisti ma anche bambini
    


Domenico Gabriele, Dodò per mamma e 
papà, undici anni, era uno di quei
bambini “vivaci, generosi, pazzi per il pallone

A scuola andava bene tant’è
che lo prendevano in giro chiamandolo “secchione”.
Ma per Domenico Gabriele
ciò che era importante era stare dalla parte giusta. La sua vita
è finita in un campetto
di calcio dove “nell’aria al posto del pallone volavano pallottole”
destinate ad un affiliato
della ‘ndrangheta. Domenico è morto dopo tre mesi di coma nel 2009.



Simonetta, la bambina dai capelli rossi, figlia di un magistrato
Alfonso Lamberti
, uno di quelli che ha scelto di
combattere la camorra. 
Anche quella domenica
aveva deciso
di trascorrerla con il suo
“eroe” al mare.
Ma mentre tornavano a casa, il loro percorso è stato fermato
dagli spari dei sicari
che volevano uccidere proprio il magistrato. Papà Lamberto
ha provato a proteggere
 Simonetta ma non c’è stato nulla da fare. E’ morta a 11 anni nel 1982.

Annalisa amava Napoli
e il suo quartiere 
Forcella ma sognava un futuro
lontano dalla sua città.
la sua vita è terminata nel suo quartiere
vittima innocente di un regolamento di conti tra clan.
Un giovane camorrista, durante una sparatoria tra clan, si è fatto scudo con
il corpo della ragazza.

 
Giuseppe Letizia è uno dei primi bambini ammazzati dalla criminalità
organizzata. “Simpatico, un poco selvatico. Quando non era a scuola lo trovavi
nei campi” o ad ascoltare 
Placido, un giovane sindacalista corleonese
che di cognome faceva 
Rizzotto.Giuseppe,dopo le lezioni,
era in campagna
ad aiutare il nonno. Anche quel giorno era andato al pascolo
con le pecore ma mentre tornava
a casa si accorse di tre uomini che trascinavano un uomo
per poi ucciderlo.
Aveva visto con i suoi occhi la morte di Placido. E come può un
bambino sopportare una tale atrocità?
Arrivato a casa gli era venuta la febbre tanto da doverlo
portare all’ospedale
dove non smise di invocare il nome di Placido ucciso da Luciano Liggio,
luogotenente di
 Michele Navarra
,
capomafia di Corleone e direttore proprio di quell’ospedale.
Giuseppe era diventato un testimone scomodo e venne ucciso con
un’iniezione a 12 anni. Era il 1948.
Nadia Nencioni abitava in uno di quei palazzi antichi di Firenze,
vicino ad uno dei musei più famosi al mondo, quello degli 
Uffizi.
Da qualche  
settimana era ancor più felice per la nascita di 
Caterina e quella notte
erano insieme quando verso l’una furono inghiottite “da un fumo nerissimo
e denso”. Una 
bomba aveva distrutto le loro loto vite. Quella di una undicenne,
Nadia e quella di Caterina di soli 50 giorni.  La 
strage è stata inquadrata
nell’ambito della feroce risposta del clan mafioso dei Corleonesi di 
Totò Riina all’applicazione dell’articolo 41 bis
, che prevede il carcere duro e
l’isolamento per i mafiosi. Era la notte tra il 26 e il 27 maggio 1993.

Benedetto Zuccaro,  con i compagni più grandi qualche volta,
invece di andare
a scuola , girava per le strade di 
Catania per intascare qualche soldo facile 

 Una mattina 
scipparono una borsetta e dentro trovarono davvero tanti soldi. 
T  A     Benedetto, che aveva fatto da “palo” andò solo una banconota di piccolo 
basso taglio ma gli costò cara. Il giorno dopo una macchina lo caricò e da allora Benedetto non è più tornato a casa. 
E’ morto per aver scippato senza saperlo la madre di un boss mafioso locale. Aveva 13 anni, era il 1976.


Giuseppe e Salvatore Asta erano gemelli.Uno chiaro e ricciuto,
l’altro con un folto caschetto scuro e vivevano a Erice.
Il 2 aprile del 1985 Giuseppe e Salvatore     
stavano andando a scuola in auto con la mamma. Durante il tragitto,
l’utilitaria ha incrociato
la macchina del so
stituto procuratore di Trapani Carlo Palermo,
che si trovava nella città siciliana da cinquanta giorni e aveva già ricevuto
diverse minacce. Erano da poco passate le 8.03 quando le macchine
del magistrato e della sua scorta sfrecciavano per il rettilineo di 
Pizzolungo.
Un attimo, un click ed esplose un’
autobomba
 posizionata sul ciglio
della strada che da
 
Pizzolungo conduce a Trapani
.  
L’utilitaria fece da scudo all’auto del sostituto procuratore che rimase
solo ferito.
Nell’esplosione morirono invece dilaniati la donna e i due bambini.
Avevano 6 anni.

Questa, oltre a tutte le bellezze naturali e storiche ,
alla cultura letteraria ed artistica...  è purtroppo
un'ulteriore peculiarità italiana



Le vittime innocenti di tutte le mafie:
NOMI
E COGNOMI
DA NON DIMENTICARE.

decresce la grandezza del testo Resetta la grandezza del testo Incrementa la grandezza del testo


1893
EMANUELE NOTARBARTOLO
1896
EMANUELA SANSONE
1905
LUCIANO NICOLETTI
1906
ANDREA ORLANDO

1909

JOE PETROSÌNO
1911
LORENZO PANEPINTO
1914
MARIANO BARBATO
GIORGIO PECORARO
1915
BERNARDINO VERRO
1916
GIORGIO GENNARO
1919
GIOVANNI ZANGARA
COSTANTINO STELLA
GIUSEPPE RUMORE
GIUSEPPE MONTICCIOLO
ALFONSO CANZIO
1920
NICOLO’ ALONGI
PAOLO LI PUMA
CROCE DI GANGI
PAOLO MIRMINA
GIOVANNI ORCEL
STEFANO CARONIA
1921
PIETRO PONZO
VITO STASSI
GIUSEPPE CASSARA’
VITO CASSARA’
GIUSEPPE COMPAGNA
1922
DOMENICO SPATOLA
MARIO SPATOLA
PIETRO SPATOLA
PAOLO SPATOLA
SEBASTIANO BONFIGLIO
ANTONINO SCUDERI
1924
ANTONINO CIOLINO
1944
SANTI MILISENNA
ANDREA RAJA
1945
CALOGERO COMAIANNI
NUNZIO PASSAFIUME
FILIPPO SCIMONE
CALCEDONIO CATALANO
AGOSTINO D’ALESSANDRO
CALOGERO CICERO
FEDELE DE FRANCISCA
MICHELE DI MICELI
MARIO PAOLETTI
ROSARIO PAGANO
GIUSEPPE SCALIA
GIUSEPPE PUNTARELLO
1946
ANGELO LOMBARDI
VITTORIO EPIFANI
VITANGELO CINQUEPALMI
IMERIO PICCINI
ANTONINO GUARISCO
MARINA SPINELLI
GIUSEPPE MISURACA
MARIO MISURACA
GAETANO GUARINO
PINO CAMILLERI
GIOVANNI CASTIGLIONE
GIROLAMO SCACCIA
GIUSEPPE BIONDO
GIOVANNI SANTANGELO
VINCENZO SANTANGELO
GIUSEPPE SANTANGELO
GIOVANNI SEVERINO
PAOLO FARINA
NICOLO’ AZOTI
FIORENTINO BONFIGLIO
MARIO BOSCONE
FRANCESCO SASSANO
EMANUELE GRECO
GIOVANNI LA BROCCA
VITTORIO LEVICO
1947
ACCURSIO MIRAGLIA
PIETRO MACCHIARELLA
NUNZIO SANSONE
EMANUELE BUSELLINI
MARGHERITA CLESCERI
GIOVANNI GRIFO’
GIORGIO CUSENZA
CASTRENZE INTRAVAIA
VINCENZINA LA FATA
SERAFINO LASCARI
GIOVANNI MEGNA
FRANCESCO VICARI
VITO ALLOTTA
GIUSEPPE DI MAGGIO
FILIPPO DI SALVO
VINCENZO LA ROCCA
VINCENZA SPINA
PROVVIDENZA GRECO
MICHELANGELO SALVIA
GIUSEPPE CASARRUBEA
VINCENZO LO IACONO
GIUSEPPE MANIACI
CALOGERO CAJOLA
VITO PIPITONE
LUIGI GERONAZZO
1948
EPIFANIO LI PUMA
PLACIDO RIZZOTTO
GIUSEPPE LETIZIA
CALOGERO CANGELOSI
MARCANTONIO GIACALONE
ANTONIO GIACALONE
ANTONIO DI SALVO
NICOLA MESSINA
CELESTINO ZAPPONI
GIOVANNI TASQUIER
1949
CARLO GULINO
FRANCESCO GULINO
CANDELORO CATANESE
MICHELE MARINARO
CARMELO AGNONE
QUINTO REDA
CARMELO LENTINI
PASQUALE MARCONE
ARMANDO LODDO
SERGIO MANCINI
ANTONIO BUBUSA
GABRIELE PALANDRANI
GIOVAN BATTISTA ALCE
ILARIO RUSSO
GIOVANNI CALABRESE
GIUSEPPE FIORENZA
SALVATORE MESSINA
FRANCESCO BUTIFAR
1952
FILIPPO INTILE
1955
SALVATORE CARNEVALE
GIUSEPPE SPAGNUOLO
1957
PASQUALE ALMERICO
ANTONINO POLLARI
1958
VINCENZO DI SALVO
VINCENZO SAVOCA
1959
ANNA PRESTIGIACOMO
GIUSEPPINA SAVOCA
VINCENZO PECORARO
ANTONINO PECORARO
1960
ANTONINO DAMANTI
COSIMO CRISTINA
PAOLO BONGIORNO
1961
PAOLINO RICCOBONO
GIACINTO PULEO

1962

ENRICO MATTEI
1963
GIUSEPPE TESAURO
MARIO MALAUSA
SILVIO CORRAO
CALOGERO VACCARO
PASQUALE NUCCIO
EUGENIO ALTOMARE
GIORGIO CIACCI
MARINO FARDELLI
1966
CARMELO BATTAGLIA
1967
GIUSEPPE PIANI
NICOLA MIGNOGNA
1968
FRANCESCO PIGNATARO
GIUSEPPE BURGIO
1969
ORAZIO COSTANTINO
1970
MAURO DE MAURO
1971
PIETRO SCAGLIONE
ANTONINO LORUSSO
VINCENZO RICCARDELLI
1972
GIOVANNI SPAMPINATO
1974
ANGELO SORINO
EMANUELE RIBOLI
1975
CALOGERO MORREALE
GAETANO CAPPIELLO
FRANCESCO FERLAINO
1976
GERARDO D’ARMINIO
GIUSEPPE MUSCARELLI
PASQUALE CAPPUCCIO
CATERINA LIBERTI
SALVATORE FALCETTA
CARMINE APUZZO
SALVATORE LONGO
SALVATORE BUSCEMI
1977
ROCCO GATTO
STEFANO CONDELLO
VINCENZO CARUSO
GIUSEPPE RUSSO
FILIPPO COSTA
ATTILIO BONINCONTRO
1978
UGO TRIOLO
GIUSEPPE IMPASTATO
ANTONIO ESPOSITO FERRAIOLI
SALVATORE CASTELBUONO
1979
FILADELFIO APARO
MARIO FRANCESE
MICHELE REINA
GIORGIO AMBROSOLI
BORIS GIULIANO
CALOGERO DI BONA
CESARE TERRANOVA
LENIN MANCUSO
GIOVANNI BELLISSIMA
SALVATORE BOLOGNA
DOMENICO MARRARA
VINCENZO RUSSO
GIULIANO GIORGIO
LORENZO BRUNETTI
ANTONINO TRIPODO
ROCCO GIUSEPPE BARILLA’
GIUSEPPE MARTURANO
1980
DOMENICO MARTURANO
PIERSANTI MATTARELLA
GIUSEPPE VALARIOTI
EMANUELE BASILE
GIANNINO LOSARDO
PIETRO CERULLI
GAETANO COSTA
CARMELO JANNI’
DOMENICO BENEVENTANO
MARCELLO TORRE
VINCENZO ABATE
1981
VITO JEVOLELLA
SEBASTIANO BOSIO
ONOFRIO VALVOLA
LEOPOLDO GASSANI
GIUSEPPE GRIMALDI
VINCENZO MULE’
DOMENICO FRANCAVILLA
MARIANO VIRONE
1982
LUIGI D’ALESSIO
SALVATORE STALLONE
ANTONIO FONTANA
NICOLÒ PIOMBINO
ANTONIO SALZANO
PIO LA TORRE
ROSARIO DI SALVO
GENNARO MUSELLA
GIUSEPPE LALA
DOMENICO VECCHIO
RODOLFO BUSCEMI
MATTEO RIZZUTO
SILVANO FRANZOLIN
SALVATORE RAITI
GIUSEPPE DI LAVORE
ANTONINO BURRAFATO
SALVATORE NUVOLETTA
ANTONIO AMMATURO
PASQUALE PAOLA
PAOLO GIACCONE
VINCENZO SPINELLI
CARLO ALBERTO DALLA CHIESA
EMANUELA SETTI CARRARO
DOMENICO RUSSO
CALOGERO ZUCCHETTO
CARMELO CERRUTO
SIMONETTA LAMBERTI
GIULIANO PENNACCHIO
ANDREA MORMILE
LUIGI CAFIERO
GRAZIANO ANTIMO
GENNARO DE ANGELIS
ANTONIO VALENTI
LUIGI DI BARCA
GIOVANNI FILIANO
1983
GIANGIACOMO CIACCIO MONTALTO
PASQUALE MANDATO
SALVATORE POLLARA
MARIO D’ALEO
GIUSEPPE BOMMARITO
PIETRO MORICI
BRUNO CACCIA
ROCCO CHINNICI
SALVATORE BARTOLOTTA
MARIO TRAPASSI
STEFANO LI SACCHI
SEBASTIANO ALONGHI
FRANCESCO BUZZITI
FRANCESCO IMPOSIMATO
DOMENICO CELIENTO
CRISTIANO ANTONIO
NICANDRO IZZO
FABIO CORTESE
SALVATORE MUSARO’
OTTAVIO ANDRIOLI
1984
GIUSEPPE FAVA
RENATA FONTE
COSIMO QUATTROCCHI
FRANCESCO QUATTROCCHI
COSIMO QUATTROCCHI
MARCELLO ANGELINI
SALVATORE SCHIMMENTI
GIOVANNI CATALANOTTI
ANTONIO FEDERICO
PAOLO CANALE
LEONARDO VITALE
GIOVANBATTISTA ALTOBELLI
LUCIA CERRATO
ANNA MARIA BRANDI
ANNA DE SIMONE
GIOVANNI DE SIMONE
NICOLA DE SIMONE
LUISELLA MATARAZZO
MARIA LUIGIA MORINI
FEDERICA TAGLIALATELA
ABRAMO VASTARELLA
PIER FRANCESCO LEONI
SUSANNA CAVALLI
ANGELA CALVANESE
CARMINE MOCCIA
VALERIA MORATELLO
FRANCO PUZZO
MICHELE BRESCIA
SANTO CALABRESE
ANTIOCO COCCO
VINCENZO VENTO
PIETRO BUSETTA
SALVATORE SQUILLACE
1985
PIETRO PATTI
GIUSEPPE MANGANO
GIOACCHINO TAGLIALATELA
SERGIO COSMAI
GIOVANNI CARBONE
BARBARA RIZZO ASTA
GIUSEPPE ASTA
SALVATORE ASTA
BEPPE MONTANA
ANTONINO CASSARÀ
ROBERTO ANTIOCHIA
GIUSEPPE SPADA
GIANCARLO SIANI
BIAGIO SICILIANO
GIUDITTA MILELLA
CARMINE TRIPODI
GRAZIELLA CAMPAGNA
MORELLO ALCAMO
GIUSEPPE MACHEDA
ROBERTO PARISI
1986
PAOLO BOTTONE
GIUSEPPE PILLARI
FILIPPO GEBBIA
ANTONIO MORREALE
FRANCESCO ALFANO
ANTONIO PIANESE
VITTORIO ESPOSITO
SALVATORE BENIGNO
CLAUDIO DOMINO
FILIPPO SALSONE
ANTONIO SABIA
GIOVANNI GIORDANO
NUNZIATA SPINA
1987
GIUSEPPE RECHICHI
ROSARIO IOZIA
GIUSEPPE CUTRONEO
ROSARIO MONTALTO
SEBASTIANO MORABITO
ANTONIO CIVININI
CARMELO IANNÒ
CARMELO GANCI
LUCIANO PIGNATELLI
GIOVANNI DI BENEDETTO
COSIMO ALEO
1988
GIUSEPPE INSALACO
GIUSEPPE MONTALBANO
NATALE MONDO
DONATO BOSCIA
ALBERTO GIACOMELLI
ANTONINO SAETTA
STEFANO SAETTA
MAURO ROSTAGNO
LUIGI RANIERI
CARMELO ZACCARELLO
GIROLAMO MARINO
ANIELLO CORDASCO
GIULIO CAPILLI
PIETRO RAGNO
1989
FRANCESCO CRISOPULLI
GIUSEPPE CARUSO
FRANCESCO PEPI
MARCELLA TASSONE
NICOLA D’ANTRASSI
VINCENZO GRASSO
PAOLO VINCI
SALVATORE INCARDONA
ANTONINO AGOSTINO
IDA CASTELLUCCI
GRAZIA SCIME’
DOMENICO CALVIELLO
GIUSEPPE SALVIA
ANNA MARIA CAMBRIA
CARMELA PANNONE
PIETRO GIRO
DONATO CAPPETTA
CALOGERO LORIA
1990
NICOLA GIOITTA IACHINO
EMANUELE PIAZZA
GIUSEPPE TRAGNA
MASSIMO RIZZI
GIOVANNI BONSIGNORE
ANTONIO MARINO
ROSARIO LIVATINO
ALESSANDRO ROVETTA
FRANCESCO VECCHIO
ANDREA BONFORTE
GIOVANNI TRECROCI
SAVERIO PURITA
ANGELO CARBOTTI
DOMENICO CATALANO
MARIA MARCELLA
VINCENZO MICELI
ELISABETTA GAGLIARDI
GIUSEPPE ORLANDO
MICHELE ARCANGELO TRIPODI
PIETRO CARUSO
NUNZIO PANDOLFI
ARTURO CAPUTO
ROBERTO TICLI
MARIO GRECO
ROSARIO SCIACCA
GIUSEPPE MARNALO
FRANCESCO OLIVIERO
COSIMO DURANTE
ANGELO RAFFAELE LONGO
CATALDO D’IPPOLITO
1991
VALENTINA GUARINO
ANGELICA PIRTOLI
GIUSEPPE SCEUSA
SALVATORE SCEUSA
VINCENZO LEONARDI
ANTONIO CARLO CORDOPATRI
ANGELO RICCARDO
ANDREA SAVOCA
DOMENICO RANDÒ
SANDRA STRANIERI
ANTONINO SCOPELLITI
LIBERO GRASSI
FABIO DE PANDI
GIUSEPPE ALIOTTO
ANTONIO RAMPINO
SILVANA FOGLIETTA
SALVATORE D’ADDARIO
RENATO LIO
GIUSEPPE LEONE
FRANCESCO TRAMONTE
PASQUALE CRISTIANO
STEFANO SIRAGUSA
ALBERTO VARONE
FELICE DARA
VINCENZO SALVATORI
SERAFINO OGLIASTRO
VITO PROVENZANO
GIUSEPPE GRIMALDI
SALVATORE TIENI
NICOLA GUERRIERO
1992
SALVATORE AVERSA
LUCIA PRECENZANO
PAOLO BORSELLINO
ANTONIO RUSSO
ANTONIO SPARTÀ
SALVATORE SPARTÀ
VINCENZO SPARTÀ
FORTUNATO ARENA
CLAUDIO PEZZUTO
SALVATORE MINEO
ALFREDO AGOSTA
GIULIANO GUAZZELLI
GIOVANNI FALCONE
FRANCESCA MORVILLO
ROCCO DI CILLO
ANTONINO MONTINARO
VITO SCHIFANI
PAOLO BORSELLINO
AGOSTINO CATALANO
WALTER EDDIE COSINA
EMANUELA LOI
VINCENZO LI MULI
CLAUDIO TRAÌNA
RITA ÀTRIA
PAOLO FICALÒRA
PASQUALE DI LORENZO
GIOVANNI PANUNZIO
GAETANO GIORDANO
GIUSEPPE BORSELLINO
SAVERIO CIRRINCIONE
ANTONIO TAMBORINO
MAURO MANIGLIO
RAFFAELE VITIELLO
EMANUELE SAÙNA
ANTONINO SIRAGUSA
LUCIO STIFANI
1993
BEPPE ALFANO
ADOLFO CARTISANO
PASQUALE CAMPANELLO
NICOLA REMONDINO
DOMENICO NICOLÒ PANDOLFO
MAURIZIO ESTATE
FABRIZIO NENCIONI
ANGELA FIUME
NADIA NENCIONI
CATERINA NENCIONI
DARIO CAPOLICCHIO
CARLO LA CATENA
STEFANO PICERNO
SERGIO PASOTTO
ALESSANDRO FERRARI
MOUSSAFIR DRISS
DON GIUSEPPE PUGLISI
RAFFAELE DI MERCURIO
ANDREA CASTELLI
ANGELO CARLISI
RICCARDO VOLPE
ANTONINO VASSALLO
FRANCESCO NAZZARO
LORIS GIAZZON
1994
VINCENZO GAROFALO
ANTONINO FAVA
DON GIUSEPPE DIANA
ILARIA ALPI
MIRAN HROVATIN
ENRICO INCOGNITO
LUIGI BODENZA
IGNAZIO PANEPINTO
MARIA TERESA PUGLIESE
GIOVANNI SIMONETTI
SALVATORE BENNICI
CALOGERO PANEPINTO
FRANCESCO MANISCALCO
NICHOLAS GREEN
MELCHIORRE GALLO
GIUSEPPE RUSSO
COSIMO FABIO MAZZOLA
GIROLAMO PALAZZOLO
LEONARDO CANCIARI
LlLIANA CARUSO
AGATA ZUCCHERO
LEONARDO SANTORO
1995
FRANCESCO BRUGNANO
GIUSEPPE DI MATTEO
FRANCESCO MARCONE
SERAFINO FAMÀ
GIOACCHINO COSTANZO
PETER IWULE ONJEDEKE
FORTUNATO CORREALE
ANTONINO BUSCEMI
GIUSEPPE MONTALTO
GIUSEPPE CILIA
GIUSEPPE GIAMMONE
GIOVANNI CARBONE
CLAUDIO MANCO
FRANCESCO TAMMONE
ANTONIO BRANDI
ANTONIO MONTALTO
ANTONINO MONTELEONE
1996
GIUSEPPE PUGLISI
ANNA MARIA TORNO
GIOVANNI ATTARDO
DAVIDE SANNINO
SANTA PUGLISI
SALVATORE BOTTA
SALVATORE FRAZZETTO
GIACOMO FRAZZETTO
MARIA ANTONIETTA SAVONA
RICCARDO SALERNO
GIOACCHINO BISCEGLIA
ROSARIO MINISTERI
CALOGERO TRAMÙTA
PASQUALE SALVATORE MAGRI’
1997
GIUSEPPE LA FRANCA
CIRO ZIRPOLI
GIULIO CASTELLINO
AGATA AZZOLINA
RAFFAELLA LUPOLI
SILVIA RUOTOLO
ANGELO BRUNO
LUIGI CANGIANO
FRANCESCO MARZANO
ANDREA DI MARCO
AGATINO DIOLOSA’
VINCENZO ARATO
1998
INCORONATA SOLLAZZO
MARIA INCORONATA RAMELLA
ERILDA ZTAUSCI
ENRICO CHIARENZA
SALVATORE DI FALCO
ROSARIO FLAMINIO
ALBERTO VALLEFUOCO
GIUSEPPINA GUERRIERO
LUIGI IOCULANO
DOMENICO GERACI
ANTONIO CONDELLO
MARIANGELA ANZALONE
GIUSEPPE MESSINA
GRAZIANO MUNTONI
GIOVANNI GARGIULO
GIOVANNI VOLPE
GIUSEPPE RADICIA
ORAZIO SCIASCIO
GIUSEPPE IACONA
DAVIDE LADINI
SAVERIO IERACI
ANTONIO FERRARA
1999
SALVATORE OTTONE
EMANUELE NOBILE
ROSARIO SALERNO
STEFANO POMPEO
FILIPPO BASILE
HISO TELARAY
MATTEO DI CANDIA
VINCENZO VACCARO NOTTE
LUIGI PULLI
RAFFAELE ARNESANO
RODOLFO PATERA
ENNIO PETROSINO
ROSA ZAZA
ANNA PACE
SANDRO SCARPATO
MARCO DE FRANCHIS
2000
ANTONIO LIPPIELLO
SALVATORE VACCARO NOTTE
ANTONIO SOTTILE
ALBERTO DE FALCO
FERDINANDO CHIAROTTI
FRANCESCO SCERBO
GIUSEPPE GRANDOLFO
DOMENICO STANISCI
DOMENICO GULLACI
MARIA COLANGIULI
HAMDI LALA
GAETANO DE ROSA
SAVERIO CATALDO
DANIELE ZOCCOLA
SALVATORE ROSA
GIUSEPPE FALANGA
LUIGI SEQUINO
PAOLO CASTALDI
GIUSEPPE MANFREDA
GIANFRANCO MADIA
VALENTINA TERRACCIANO
RAFFAELE IORIO
FERDINANDO LIQUORI
2001
GIUSEPPE ZIZOLFI
TINA MOTOC
MICHELE FAZIO
CARMELO BENVEGNA
STEFANO CIARAMELLA
2002
FEDERICO DEL PRETE
TORQUATO CIRIACO
MAURIZIO D’ELIA
2003
DOMENICO PACILIO
GAETANO MARCHITELLI
CLAUDIO TAGLIATATELA
PAOLINO AVELLA
MICHELE AMICO
2004
BONIFACIO TILOCCA
ANNALISA DURANTE
STEFANO BIONDI
PAOLO RODA’
GELSOMINA VERDE
DARIO SCHERILLO
MATILDE SORRENTINO
FRANCESCO ESTATICO
FABIO NUNNERI
MASSIMO CARBONE
TONINO MAIORANO

2005
FRANCESCO ROSSI
ATTILIO ROMANO’
GIANLUCA CONGIUSTA
FORTUNATO LAROSA
FRANCESCO FORTUGNO
2006
FEDELE SCARCELLA

Aereo placcato d'oro ,  il re saudita Salman viaggia così

Migliaia di persone hanno dato oggi il benvenuto a re Salman di Arabia Saudita a Jakarta, dove è giunto nell’ambito di un viaggio iniziato lunedì in Malaysia e che in circa un mese prevede anche tappe in Brunei, Giappone, Cina e Maldive. Il monarca ha con sé 459 tonnellate di equipaggiamento - tra cui due Mercedes S600s - di cui solo 63 tonnellate vengono scaricate a Jakarta, mentre le restanti 396 vengono trasportate direttamente a Bali. Nel suo seguitoci sono 620 persone che fanno parte del suo entourage così come 800 delegati, tra cui dieci ministri e 25 principi. Per trasportarli tutti in Indonesia sono stati necessari ben 27 voli per Jakarta e nove per Bali.
Quanto costerà un viaggetto così? Io non ne ho la più pallida idea, ma ipotizzo qualche milione di dollari.

Perchè parlare di un argomento così inutile per noi? Perchè ho letto, quasi contemporaneamente, che oggi è " La giornata dell'acqua" e ho fatto  un inevitabile collegamento tra le due notizie. pensando ch vi sono milioni di persone che non hanno "l'oro blù", ben più prezioso dell'oro giallo.


80 Paesi, pari al 40% della popolazione mondiale, oggi hanno 
una grave scarsità d’acqua

Uno studio scientifico ,pubblicato dalla rivista Enviromental Research Letters rivela che, in base  al primo studio su scala continentale delle riserve idriche il sottosuolo africano  ha tantissima acqua: 100 volte di più quanto finora si pensasse.

Vi sono molte  fondazioni onlus, una è la Cesvi, che si prodigano per aiutare i tanti Stati africani o asiatici, a costruire pozzi  con pompe per estrarre acqua
Il costo per la realizzazione di un nuovo pozzo: 10.000 euro
Costo medio per la riattivazione di un pozzo: 3.000 euro
Costo di impianto e mantenimento di una rete di monitoraggio: 50.000 euro annui
Impianto di una rete di distribuzione dell’acqua in 5 punti: 7/10.000 euro
Dotazione di un generatore con sistema solare fotovoltaico: 15.000 euro
Diciamo  circa 100.000 dollari per dissetare ed eliminare molte malattie ( anche mortali) dovute all'acqua non potabile.

Come non fare una semplice operazione :
Patrimonio  del re arabo   dollari                  28.000.000.000 
Costo di un pozzo per acqua  dollari           100.000 x 1.000 = 100.000.000
                                                                         28.000.000.000  --100.000.000=27900000000
Non si rovinerebbe e farebbe una gran bella figura.

Perdonatemi se ho sbagliato le operazioni, la matematica non mi è amica.

20 marzo, la "giornata della felicità"

James Hilton

Orizzonte perduto

Da questo libro, nel 1937 Frank Capra trasse un film celebre, che giunse in Italia col titolo Shangri-La.

Non ricordo se vidi il film o lessi il libro, so che  la storia di Shangri-là
mi colpì , tanto è vero che leggendo che oggi si celebra la "Giornata della felicità", mi è tornata automaticamente alla mente



 La storia.Shangri-La è il monastero tibetano che ospita una antichissima e segreta città di saggi, raccolti da ogni parte del mondo, di sesso cultura religione e temperamento diversi, che meditano studiano vivono estremamente longevi e passabilmente felici senza inseguire un preordinato disegno di felicità - e soprattutto senza preoccuparsi di imporlo per le vie della religione o della condotta o dell’utopia. Nessuno vi cerca l’Uomo Nuovo; ognuno vivendo coopera a conservare i differenti valori dell’umana civiltà.



Mi specchio in questa frase: "senza inseguire un preordinato disegno di felicità  e soprattutto senza preoccuparsi di imporlo per le vie della religione o della condotta o dell’utopia".
Anche  per questo dico che la felicità è un qualcosa di soggettivo e ognuno è felice a modo suo.


A parte i desideri più comuni che riguardano il benessere fisico e psichico delle persone che amiamo, ognuno ha una proprio sentire  riguardo alla felicità : un accadimento che  può in un attimo accelerare il battito cardiaco di una persona  ( a me capita ad esempio, quando vince la  Ferrari ) in un'altra non provoca nessuna emozione.
  L'Assemblea generale  delle Nazioni Unite ,consapevole che la ricerca della felicità è uno scopo fondamentale dell'umanità, riconosce un approccio più inclusivo, equo ed equilibrato alla crescita economica che promuova lo sviluppo sostenibile, l'eradicazione della povertà, la felicità e il benessere di tutte le persone, decide di proclamare il 20 marzo la Giornata Internazionale della Felicità, invita tutti gli stati membri, le organizzazioni del sistema delle Nazioni Unite, e altri organismi internazionali e regionali, così come la società civile, incluse le organizzazioni non governative e i singoli individui, a celebrare la ricorrenza della Giornata Internazionale della Felicità in maniera appropriata. 
E ora chi glielo dice agli abitanti della Somalia - Sud Sudan, Nigeria- Etiopia - Yemen. Sono questi cinque i Paesi più colpiti dalle crisi alimentari, per un totale di 20 milioni di persone a rischio, tra queste 1.4 milioni sono bambini..
Senza dimenticare coloro che 'cercano' di sopravvivere in Siria , un disastro che è già costato la vita di oltre 270.000,  e in Iraq  e in Palestina , e mi perdonino coloro che non ho citato, e sono tanti.

Questo è un genio.



Non so quando terminerà questo programma , Italia  go Talent, ma penso che costui non lo batterà nessuno.