20 APRILE, alla faccia dei quadri astronomici degli oroscopi

Hitler, festa di compleanno a Varese: centinaia di neonazisti in arrivo da tutta Italia



Ormai è diventato un classico di stagione, un appuntamento fisso per il neonazismo italiano. Sabato 18 in provincia di Varese, per il terzo anno di fila, si festeggerà il compleanno di Adolf Hitler.


La prima volta del compleanno di Hitler fu nel 2007, festeggiato sulla rive del lago di Varese. Gli uomini della Digos ripresero l'intera scena con una telecamera nascosta. Secondo i verbali dell'inchiesta, e come racconta l'Espresso, quella notte furono
storpiate alcune canzoni italiane famose con versi osceni. Le bionde trecce e gli occhi azzurri e poi di Lucio Battisti diventò ... la stella gialla sui negozi ebrei. Mentre Azzurro, cantata da Adriano Celentano, divenne una strofa crudele contro Anna Frank: "Cerco nel ghetto tutto l'anno e all'improvviso eccola qua". La canzone Donne di Zucchero divenne un folle ritornello razzista: "Negri, du du du, in cerca di guai".

Posso capire, anche se non fa parte del mio orientamento politico e morale , un'ideologia di destra, una destra conservatrice, che non si ricinosce nel fascismo,  ma  che vuole conservare un certo ordine sociale stratificato  e che perciò deve per forza sfruttare i più deboli per favorire i più ricchi .
Ma  questa massa grezza  ,quasi primitiva, che si è data appuntamento nei pressi di Varese e si fa beffe di milioni di morti, osannando personaggi malefici di una  storia che conoscono solo per sentito dire ha a mio parere una vaga scusante :  un'IGNORANZA senza fine, un'ignoranza che si potrebbe tagliare col coltello, nel   luogo del raduno.
Così come Umberto Eco , citando quei mostri dell'ISIS, se li immagina teneri padri e premurosi mariti che al mattino, dopo colazione, si armano di Kalashnikov e accetta  e vanno a trucidare centinaia di persone, mi riesce facile vedere  questi fanatici hitleriani mentre vanno al supermercato a fare la spesa, oppure partecipano alla Comunione dei loro figli.
Un ultimo appunto sulla data del 20 aprile : mio marito è nato lo stesso giorno del Furer e, quando da bambino si trovava in un campo di raccolta in Gemania e in occasione del complenno ricevette un'arancia, si guardò bene dal mangiarla e, maneggiandola e aspirandone il profumo, la conservò fino a quando non si accorse che era marcita.

10 commenti:

  1. Caspiterina Cristiana...non capisco...davvero non capisco il perché.
    Un hippy hippy urrà...per tuo marito.
    Bacio carissima.

    RispondiElimina
  2. Cara Cristiano, ce un male incurabile che entra in questi cervelli!!!
    Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Io, nonostante la pericolosità culturale della cosa, la vedo come questione sciocca e goliardica, ma della specie più bassa.
    In sostanza, se la suonano e se la cantano...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moz, sei sempre tra il lusco e il brusco.
      Cri

      Elimina
  4. E' un po' che sto leggendo di simili nefandezze a destra e a manca...più leggevo il tuo post e più provavo ribrezzo, hai ragione, sono persone assolutamente ignoranti che non rispettano assolutamente gli innumerevoli morti assassinati dal personaggio.

    RispondiElimina
  5. E' uno schifo! Si tratta di gente ignorante che non merita per niente il mio rispetto.
    Di solito rispetto le opinioni altrui ma con questa gente faccio volentieri un eccezione.

    RispondiElimina
  6. Ma queste cose non dovrebbero essere proibite di legge?

    RispondiElimina
  7. Lasciali cuocere nel loro brodo. Sono tutta gente che non ha mai preso in mano un libro di storia in vita sua. Mai. Neanche alle elementari, che hanno generalmente finito grazie al classico sistema "promuoviamoli così ce li leviamo dai coglioni"; non meritano proprio la minima attenzione.

    RispondiElimina
  8. I mostri dell'ISIS hanno studiato bene il nazismo, ma stanno andando molto oltre. Le sceneggiate -fasulle e taroccate- degli sgozzamenti di centinaia di poveri cristi che vanno al massacro senza nemmeno tentare una resistenza, il mare rosso di sangue -ma per favore! Innanzi tutto il sangue a mollo si scurisce, poi occorrerebbero 500 macelli con migliaia di vacche scannate per dare quell'effetto- tutto documenta la loro tracotanza.
    Noi stiamo a guardare e aspettiamo il botto, che non verrá.

    RispondiElimina
  9. Sorvolo su tutto per non guastarmi l'esistenza, mentre invece faccio tanti tanti auguri a tuo marito.
    Un caro saluto Cristia',
    aldo.

    RispondiElimina