commenti?

No Expo in corteo, Milano è a ferro e fuoco: bombe carta e pietre contro auto e vetrine

Non si può distruggere il lavoro degli altri, anche con un bagaglio di convinzioni più o meno coerenti
Tutti i miei ideali e le mie convinzioni di sinistra s'infrangono di fronte a queste manifestazioni selvagge.
Sono giunta ad una conclusione : 
è solo gente che si sente fallita nella vita
è solo gente che non è riuscita e sa di non riuscire a creare qualcosa
sono studenti che faticano a farsi valere, non  come ragazzi figli di amici che hanno avuto l'imbarazzo della scelta grazie ai loro curricula.
Un ingegnere in materiali subito contattato e assunto dalla Ferrari
Un ingegnere aeronautico subito contattato e assunto dall' aeroporto di Zurigo
Un ingegnere elettronico subito contattato e assunto  da una ditta svizzera 
Un architetto subito assunto da una società avizzera che lavora in tutto il mondo
Un economista che dirige una società innovatrice in questo campo a Milano
Un medico subito assunto al San Raffaele di Milano ed ora  aiutante del primario di cardiochirurgia.





7 commenti:

  1. magari è solo tutto preparato, che dici? per orientare il pensiero unico...
    altrimenti già da ieri sera finiva come alla Diaz.
    Perché quando devono sapere sanno. È comodo spostare le discussioni televisive dei vari opinionisti e politicanti SOLO sui disordini...e dimenticarci delle opere, pagate, ma incompiute.
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È la specificazione di quello che dico nel mio commento più sotto.
      Togliamo il tuo "magari". È tutto preparato perché la gente si indegni di ciò e non dell'enorme spreco di soldi che non produrranno certamente i vantaggi di cui parla il ghibellin fuggiasco. Fuggirà statene certi non adesso ma tra qualche anno.

      Elimina
  2. È deprimente tutto ciò che succede, cara Cristiana, non so dove credono di arrivare questi dimostranti, che c^sono contro tutto!!!
    Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Cose , atti che veramente fanno male, sempre eccessivi, che sempre più si manifestano, come se volessimo sfogare le nostre delusioni contro tutto e tutti...Che peccato , che vergogna, in qualsiasi modo si pensi!
    Ti stringo forte Cristiana!

    RispondiElimina
  4. I casi di ingegneri e architetti che tu citi non fanno nomenclatura ma sono solamente un decimale di una cifra statistica. Per questa gente intendo che invece di studiare si maschera di nere mantelle, si incappuccia, si benda il viso, sfascia, distrugge, incendia, ferisce agenti e cittadine inermi, poi vigliaccamente abbandone divise, mazze e munizioni e si mescola alla gente normale, loro che normali non saranno mai.
    Ma cosa si aspettavano per Expo? Che cavolo ha organizzato quell'incompetente di Alfano? Lupi è stato costretto a dimettersi per un capriccio del nuovo Duce, ma Alfano chi è il nuovo Federzoni? Politicamente defunto prima di poter nascere, incapace di interpretare il ruolo di ministro degli interni in modo decente, disposto a tutte le umiliazioni pur di trovarsi sotto le natiche la poltrona di ministro ora che ha puntato sul cavallo vincente, l'unico cavallo in corsa, essendo glia ltri tutti legati al palo con questa nuova subdola legge elettorale.
    Dovrebbe dimettersi se avesse un minimo senso del ridicolo e un po' di orgoglio, ma lui, come ho detto, ingoia tutto pur di rimanere nel governo. Va bene così, in fin dei conti è il ministro degli interni che questo presidente del consiglio si merita.

    RispondiElimina
  5. Ho provato solo rabbia, vergogna, disprezzo guardando ciò che hanno fatto. (hanno incendiato anche utilitaria di un disabile.)
    Che senso ha ciò che è successo quando i lavori sono terminati, il mondo guarda questo Paese e tra l'altro si devono incentivare le visite per recuperare i soldi spesi?
    Buona domenica un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  6. La mia spassionata opinione? Tutti sapevano quel che poteva succedere e lo hanno fatto succedere in alto loco perché l'attenzione si appuntasse sullo sfascio che avrebbero fatto sti Blak Blok e nessuno potesse sollevare il velo sui sicurissimi tanti, troppi, imbrogli all'italiana legati a questo enorme carrozzone che è l'EXPO. Volete scommettere che è andata proprio così? Perché dare il consenso alla "civile" manifestazione di protesta, quando si sa che i Blak Blok proprio alla gente che manifesta civilmente si aggregano per fare quel che fanno? Perché non proibirla invece? Perché non andare a parquisire quel centinaio di canadesi messe tutte insieme la sera prima? Perché signor Angelino Alfano?

    RispondiElimina