NOME OMEN?

Family day, cattolici in piazza a Roma contro le unioni civili: Siamo più di un milione!

Oibò mi sono detta, chi sono questi rappresentanti di famiglia senza macchie senza paura?Mi sono subito tranquillizzata perchè fra loro, a tenere alto l'onore della famiglia tradizionale, mettendo i bastoni fra le ruote a chi vorrebbe unioni  di fatto e anche matrimoni fra persone dello stesso sesso, compare l'On. Quagliariello,uno dei saggi di Napolitano, Presidente emerito che,quando si trovò nelle peste, lo interpellò per decidere  in merito a proposte programmatiche in materia istituzionale e in materia economico-sociale. Ignoro come andò a finire. 




Come non fidarsi di una emerita testa  di saggio che boccia la "teoria gender", colpevole di disorientare figli e nipoti fin dalla scuola dell’infanzia
“Rigettiamo con forza il tentativo di infiltrare nelle scuole di ogni ordine e grado progetti educativi che, con il pretesto del legittimo contrasto al bullismo, mirano alla destrutturazione dell’identità sessuale dei bambini”
Pensavo che una buona educazione, in un mondo che ogni giorno è costretto a mutare e a confrontarsi con nuove sfide, fosse quella di educare alla comprensione, in modo da  non doversi vergognare qualora ci si trovasse difronte a scelte sessuali che fino ad ora hanno creato problemi familiari, vergogna e complessi a volte insuperabili.
Ma chi sono io per contraddire un cattedratico illuminato come Lei!









10 commenti:

  1. Sei tu — cara signora — e ce ne avanza

    RispondiElimina
  2. Null'altro che Una Testa Pensante e grazie a una buona evoluzione anchd autonoma. Ciao Donna, un saluto sempre col massimo dei piacere. Mirka

    RispondiElimina
  3. E' che la società si evolve ma gli individui restano schifosamente imbecilli.
    In effetti "bentornato medioevo" rende bene l'idea.

    RispondiElimina
  4. Quando la Chiesa fa politica perde in credibilità.
    Ciao Cris.

    RispondiElimina
  5. È tutta una BLA! BLA! che non conclude nulla!
    Ciao e buona settimana cara Cristiana.
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Quando uno ti guarda come fa Quagliariello ti senti guardato da una gallina: stesso sguardo pregno di vivissima intelligenza attiva.
    Meno male che io me ne fotto di tutti gli imbecilli che pretendono di insegnarmi con quale mano mi devo grattare il sedere quando mi prude.

    RispondiElimina
  7. Va detto che la più grossa menzogna non solo di 'sti biechi reazionari, ma di CHIUNQUE abbia mai utilizzato quella particolare piazza per manifestazioni di vario genere è il milione di persone presenti: lì di gente ce ne sta sì e no un decimo, tutti accatastati gli uni sugli altri. Se mentono su questo dettaglio, figurarsi quanto possono essere ritenuti affidabili riguardo a tutto il resto.

    RispondiElimina
  8. Quanta brava gente in piazza... Si vede che preferiscono sfilare piuttosto che frequentare le proprie dorate mura domestiche e convenzionalmente familiari (ne ipotizzo contenuti orrorifici)!

    RispondiElimina
  9. Sì, Gio
    Penso non tutti abbiano a disposizione — lontani anni '60 — amici illustratori che correggano un Sacrocuore di G un Sacrofegato

    RispondiElimina