commenti?

Passi da gigante

Da un'idea di  http://beppedeleonardis.blogspot.it/

TOTO 1980

Antenati del TOTO

















Originale, tecnologico e ricco di accessori e funzionalità. È il wc giapponese, meglio noto come washlet   Il washlet è un misto di tecnologia e di design

 A caratterizzare questo insolito wc sono soprattutto le numerose funzioni ultra tecnologiche che possono essere selezionate semplicemente spingendo i tasti disposti sul pannello; il washlet è dotato di un rilevatore di peso per cui entra in funzione solamente se ci si siede sopra.

 Il Toto dispone della funzione più conosciuta ed importante, ossia quella del bidet; è munito  di jingle musical quali lo scroscio dell'acqua oppure il canto degli uccelli.Altri optional  importanti : la chiusura e l'apertura automatiche della tavoletta, la possibilità di riscaldare a proprio piacimento il sedile, una bocchetta autopulente dopo ogni utilizzo del wc, un trattamento antibatterico, un sistema di chiusura automatica.


Ma la tecnologia non si può fermare e ora i giapponesi hanno indetto un concorso per migliorare questi sanitari in vista delle olimpiadi del 2020 e dei molti turisti.
Pare che stia convincendo i compratori esteri, anche perchè con questo tipo di sanitario non si usa più carta igienica a tutto vantaggio delle foreste.

tastiera per usufruire di tutti i vantaggi di questo sanitario
 Con un tocco da un telecomando, i consumatori possono personalizzare la pressione dell'acqua e le impostazioni per gli uomini e le donne  la temperatura e la forza dell'aria fon.
 
Ci vogliono idee innovatrici per questi washlet .
Penso ad un ambiente sempre più tecnologico in cui, ad esempio si possa usare un pc.  ,oppure con un angolo cucina in cui si possa realizzare qualcosa di sfizioso tra una seduta e l'altra.

Avete qualche idea?
Potremmo farne una lista e spedirla a  TOTO Ltd., industria con sede a Kitakyūshū, in Giappone


















































6 commenti:

  1. O belle mi' latrine alla turca con le scritte che pare un'Accademia della Crusca

    RispondiElimina
  2. Penso che di certi aggeggi giapponesi posso farne tranquillamente a meno.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. I giapponesi non si rendono mica conto che al primo blackout non possono nemmeno andare a cagare. E non mi sembra proprio che il Giappone sia così esente dai blackout...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente ;-))

      ps
      Un saluto alla titolare del blog

      Elimina
  4. Manca solo che preparino un aggeggio da applicare alla pancia. Premi un tasto e fai pipì, ne premi un altro e caghi. Non ti devi pulire, premi un tasto ed esce una manina elettronica virtuale che mentre pulisce ti massaggia, poi ti mette una crema. Lo puoi fare anche in tram, anche a passeggio, basta che ti immobilizzi un attimo e tutto viene evacuato in sottili buste di nylon a tenuta stagna.
    L'unico pericolo è che avvenga un blackout durante l'operazione e tu rimani con lo stronzo mezzo dentro e mezzo fuori.

    RispondiElimina
  5. Non userei mai un totò di quel tipo.
    Ciao Cristia', mi fermo a Roma, niente Libia.
    aldo.

    RispondiElimina