VOGLIO VEDERE DOVE ANDRA' A FINIRE.


C'era anche Matteo Salvini al fianco degli agenti di polizia  del sindacato Sap scesi in piazza oggi a Roma per opporsi al disegno di legge, in discussione in Parlamento, che introduce il reato di tortura. il segretario della Lega si è intrattenuto coi manifestanti facendo autografi e scattando selfie fototo Franz Benvenuti/

Salvini-shock sulla tortura
"No al reato, polizia deve
poter fare il suo lavoro" 
 


"Se delinquente si fa male sono fatti suoi"

Mi sono detta " Mo' la polizia ne dirà di tutti i colori a Salvini che sottintende che siano dei torturatori.

MACCHE'
Perlomeno il sindacato Sap che evidentemente ha adottato il 'Codice Scuola Diaz' per svolgere il proprio dovere.


dice Salvini prevedendo e mettendo le mani avanti nel caso di morte violenta come quella di Aldrovandi o  di Cucchi.

Quale elettorato si è prefisso di agganciare Salvini? Possibile che  lui sappia che l'Italia sta regredendo a velocità supersonica?








14 commenti:

  1. Auguro a Salvini una, cento, mille Diaz da protagonista: magari qualche manganellata da poliziotti non identificabili lo faranno rinsavire.

    RispondiElimina
  2. Grazie cara Cristiana, ci tieni sempre bene informati!!! Sai io come il solito non mi pronuncio.
    Ciao e buona serata e a presto rileggerti.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Salvini cavalca una tigre più grossa di lui, che finirà per divorarlo. L'uomo non è stupido, è scaltro: sa che una quota sempre crescente di imbecilli spellerebbe viva la propria madre pur di vivere meglio di oggi, non importa cosa verrebbe come conseguenza. Salvini sta facendo campana elettorale come ha fatto Grillo, come hanno fatto sempre tutti i capipopolo che da quasi un secolo si avvicendano alla guida di questo martoriato paese
    Purtroppo hanno ragione loro perché l'assenteismo è il partito di assoluta maggioranza, perché il popolo italiano fa la voce grossa per ogni cazzata ma scappa squittendo come topini quando si tratta di tirar fuori gli attributi. Date ad un italiano medio un pasto caldo, una macchina col pieno di benzina e una topa per la notte e lui se ne fotte di chi fa le leggi e di chi le viola.

    RispondiElimina
  4. sono sincera, non capisco del tutto Salvini, però credo che questo Paese senta necessario un cambiamento forte, e penso che lo cerchi in un uomo dalla rottura facile, anche solo a parole...
    però, ribadisco, la cosa, da italiana, mi perplime alquanto...

    RispondiElimina
  5. Forse dovremmo piantarla di dare tutta 'sta visibilità a salvini. È un altro che gode come un riccio nel vedere i blogger continuare a corcarlo d'insulti, perché comunque vuol dire che qualcuno gli sta facendo fior fiore di pubblicità. Il fascistone con la camicia verde dovrebbe finire la sua carriera nell'ignominia più totale, al punto che la gente finisca per chiedere "salvini CHI????".

    RispondiElimina
  6. Salvini oltre ad essere razzista è anche disumano e idiota.
    Ciao Cris.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dire idiota — un facilone e e messo a filo di corrente —, se tu non l'hai nel sacco: e tu hai un enorme sacco, fatto a fede da guai, messo di rete

      Elimina
  7. Per principio, non discuto mai di argomenti delicati (politica e religione) sul web, preferisco farlo da vicino, faccia a faccia, sicchè l'interlocutore si guarda bene dalla tentazione di scadere nell' insolenza o nell'insulto. Quindi, anche stavolta sarò fedele a me stesso e l'amica Cristiana, titolare del blog, mi perdonerà se non mi pronuncio sul tema proposto.
    Intervengo perché mi ha incuriosito e divertito l'aver trovato, in un commento più sopra, il verbo perplimere un neologismo nato in ambito comico e che pertanto non meriterebbe la dignità di lemma.
    Con simpatia ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho cercato di capire a cosa o a chi ti riferissi, ma non ho risolto nulla.
      Puoi essere più chiaro?
      Grazie della visita 'straordinaria'.
      Cri

      Elimina
  8. Ripeto: non discuto di politica e religione sul web, in più di un'occasione qualche imbecille si è divertito a dare risposte insolenti o provocatorie e la cosa mi ha fatto incavolare parecchio.
    Per il resto (che non ha nulla a che vedere con quanto ho scritto sopra) mi ha divertito trovare nel commento di Patalice il verbo perplimere.
    Saluti cordialissimi ad entrambe ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Guardiano, solo ora i miei occhi hanno colto il verbo 'perplimere',
      Che mi sembra significhi ' perplessere'.
      Correggimi se sbaglio.
      Cari saluti anche a te.

      Elimina
  9. Mi spiace fare la parte del pedante, ma non esiste né il verbo perplimereperplessere.
    In particolare perplimere è un espressione usata arbitrariamente e forse ironicamente da Corrado Guzzanti, dunque non la troverai in alcun dizionario, compreso il "De Mauro dell'Uso".
    Con simpatia ^__*

    RispondiElimina