commenti?

Proteggiamo i bambini

http://www.uaar.it/ateismo/controinformazione/pedofilia-ecclesiastica/
Uno fra le decine e decine di nomi :
Otto i casi per i quali don Mercedes, parroco di Crema - questo il suo soprannome - rischia il rinvio a giudizio. Altri dodici caduti in prescrizione. Tra le vittime un ragazzo che all'epoca aveva dodici anni

Don Mauro Inzoli, detto don mecedes,parroco a Crema, esponente di «Comunione e Liberazione», era stato obbligato «a vita ritirata», ma  ha partecipato al convegno per la «difesa della famiglia». L’ex parroco sedeva proprio dietro il presidente della Regione , Roberto Maroni , il senatore Roberto Formigoni, il presidente del Consiglio Raffaele Cattaneo e l’assessore alla Cultura, Cristina Cappellini.

 Il 19 settembre 2012, la pedofilia entra nel codice penale
 Senato approva, in via definitiva il ddl di ratifica dellaConvenzione per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l’abuso sessuale Il testo, approvato in sesta lettura dopo un ping pong tra Camera e Senato da guiness dei primati cominciato alla Camera il 19 gennaio del 2010, è finalmente legge. 

Prostituzione minorileReclusione da tre a cinque anni e multa da 15mila a 150mila euro per chi induce alla prostituzione un minorenne, favorisce, organizza o controlla la prostituzione di un minorenne. 
Istigazione a pratiche di pedofilia e di pedopornografiaPunito con la reclusione da 6 mesi a tre anni chiunque pubblicamente istiga alla pedofilia e ne fa apologia
Carcere per chi assiste a spettacoli porno con minori  è punito con la reclusione fino a tre anni.
Corruzione minorenne Reclusione da uno a cinque anni a chi compie atti sessuali alla presenza di minore di anni 14 al fine di farlo assistere
Attenuanti per chi collabora con la poliziaLa pena è diminuita da un terzo fino alla metà per colui che, pur avendo concorso al reato, collabora.
La prescrizione del reato Nell'ordinamento penale italiano il reato di pedofilia si estingue e non è più perseguibile dopo 10 anni dal fatto. La norma è oggetto di dibattito tenuto conto dell'età media delle vittime e dei tempi per la presa di coscienza degli abusi subiti, oltre alla gravità del danno che potrebbe giustificare da sola l'assenza di qualsiasi prescrizione.

Un esempio fra tanti :
Un uomo di 63 anni ha confessato di aver abusato a Prato della bambina di 6 e gli è stata inflitta una pena di 4 anni e sei mesi.
Avrà scontato la pena intera o , come è più probabile, gliela avranno ridotta?



L'Italia a mio parere, dovrebbe dotarsi  di misure di precauzione, tanto più che la pedofilia è ritenuta una malattia: l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) la include nell'elenco dei disturbi del comportamento sessuale. E' una patologia psichiatrica che si inserisce tra le parafilie, disturbi che comportano un'attrazione per qualcosa di anomalo, come oggetti inanimati o, in questo caso, bambini.
L'infanzia deve essere considerata il periodo magico nella vita, l'unico periodo in cui l'anima umano è immacolato  e chi osa interrompere questo stato di grazia, deve essere punito MOLTO sveramente , perciò mi piacerebbe vivere in uno Stato che adottasse la Legge Megan. 
  
Polizia di Sidney, Australia:
  • Dichiarazione: il maltrattamento di animali è un migliore indice di previsione di violenze sessuali rispetto a precedenti di omicidio, piromania o reati effettuati con armi.
  • Il 100% degli omicidi a sfondo sessuale ha avuto precedenti di maltrattamento di animali.


la Legge Meagan  ( USA)tale che prevede il sistema di registrazione obbligatoria dei condannati per stupro sui bambini e consente a tutti i genitori preoccupati, che hanno visto arrivare nei dintorni della loro abitazione un nuovo vicino sospetto, di consultare su Internet il registro dei soggetti pericolosi, distinti in tre livelli di rischio. Tali condannati sono sottoposti all’ obbligo di registrarsi presso la polizia non appena cambiano casa.

Il 29 luglio 1994, nella cittadina di Hamilton, nel New Jersey, la piccola Megan di sette anni, figlia di Maureen e Richard  Kanka, chiese il permesso di andare a giocare a casa da un piccolo amico, non fece più ritorno e fu trovata straziata ed uccisa. 
PORCO 2
PORCO 1
Propongo un una difesa in più. Mi dispiace di dover ricorrere a regimi  a dir poco autoritari, ma quando "ce vò ce vò", se non si lede la diglità e la personalità e il credo di nessuno.Una vistosa fascia sulla manica sul costume da bagno o sulla T-schirt.
PORCO 3 
Quale preferite?











10 commenti:

  1. Quanta ragione Cristiana, ci vorrebbe maggiore prevenzione e informazione (oramai sembrano un mantra queste parole) e pene esemplari.
    Il maiale, che è stato il sostegno delle società contadine, secondo me si sta ribellando alla sola idea di essere associato a tali esempi di umani.

    RispondiElimina
  2. Cara Cristiana, quante cose sono passate e nessuno sapeva, oppure le mancava il coraggio di farlo.
    Credo che ora sia giunto il momento che il governo diventi molto severo e che se questa è una malattia bisogna curarla.
    Per me nessuna! ne, 1, ne 2, ne il 3!!!
    Ciao e buona settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. io credo che l'essere criminale sia trasversale ad ogni classe sociale o status

    RispondiElimina
  4. Qualcuno ipocritamente dice che l'omosessualità sia una malattia, ma non lo è.
    Qualcuno superbuonista dice che la cleptomania sia una malattia, ma non lo è.
    Qualcuno -naturalmente uno psichiatra- sostiene che la pedofilia sia una patologia, un disturbo della sfera sessuale.
    Davvero? Allora ci spieghino sti saputoni perché solo il 29% degli acclarati pedofili siano laici, mentre la stragrande maggioranza ha soggiornato a lungo nei seminari clericali e sono quindi eclesistici, porci tonacati e con collarino.
    Il pedofilo è un vigliacco, incapace di sedurre una donna che fa meno fatica con un bambino innocente che di lui ha paura.
    Vanno evirati e sbattuti in galera per anni senza condizionale e marchiati sulla fronte come si fa con le vacche sopra una coscia.

    RispondiElimina
  5. Il lato più odioso su questi gravi fatti criminali,è che la stessa chiesa tramite le istituzioni più potenti,proteggano questi criminali.

    Da Freedom - Eutanasia

    Le malattie legate alla psiche sono tra le più devastanti che una persona possa subire,e su questo argomento si possono avere idee e riflessioni contrastanti,non riesco a definirla una malattia terminale,pur sapendo che chi ne soffre,e la ragazza pare davvero molto grave,si possa sperare che le terapie chimiche e l'umanità professionale dei dottori possano avere successo.

    So anche di una persona depressa e conosciuta in Italia Lucio Magri,si sia anni fa affidato ad un centro svizzero per porre fine alla sua vita,la notizia mi fece senso,proprio per le ragioni che ho descritto prima.

    Saluti

    RispondiElimina
  6. Continuando a martellare sullo stesso chiodo forse si riuscirà a piantarlo nel muro. Qual è il problema fondamentale del clero? Il fatto che possano permettersi di fare mucchi di blablabla sulla famiglia senza avere l'autorizzazione a metterne su una. E invece dovrebbero (chiaro: non dev'essere un obbligo, ma una scelta, come avviene per tutta la gente che non appartiene al clero). Prima di tutto perché così capirebbero di cosa stanno parlando; seconda cosa, perché se avessero dei figli sarebbero i primi a preoccuparsi che qualcuno possa violarli, e non infliggerebbero queste pene ai figli altrui. Un papa davvero progressista - non un gran parolaio come papa Francesco - avrebbe preso il toro per le corna e avrebbe permesso, come già avviene in altre religioni o confessioni religiose, il matrimonio ai sacerdoti.

    RispondiElimina
  7. Io ho un'idea tutta mia su cosa fare di questi esseri schifosi, potrà non piacere ai molti "non tocchiamo Caino" ma poco mi importa, lasciamoli nelle mani dei parenti delle vittime!
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta si poteva fare affidamento sui carcerati stessi.
      Ora, forse, i mostri li tengono in isolamento.Cri

      Elimina
    2. Sì, non tocchiamo Caino e finiamo di massacrare Abele.
      Xavier molto spesso i parenti delle vittime sono poveri diavoli stroncati dalla tragedia.
      La mia idea: diamoli a quelli dell'ISIS per le loro esercitazioni di decapitazione, evirazione, mutilazione...

      Elimina
  8. Cambierei logo perché del maiale non si butta via nulla, ed invece, nello specifico di certi tipi non c'è da tenersi niente, tanto meno le "eleganti" frequentazioni!

    RispondiElimina