commenti?

Salviamo le meduse o il buonsenso?

http://espresso.repubblica.it/attualita/2015/08/28/news/e-scoppiata-la-guerra-bestiale-1.226716

ESTREMISMI

Dal Palio di Siena alle meduse: la guerra santa degli animalisti

Attaccano la sperimentazione medica sulle cavie, combattono gli allevatori, difendono i diritti dei grilli e delle farfalle. Gli animalisti 2.0 si sono radicalizzati, e lottano contro ogni forma di discriminazione animale. In nome della libertà di tutti gli esseri viventi. La guerra contro gli "specisti", che considerano gli animali inferiori all'uomo, è sempre più violenta. Tra insulti sul web, liti in famiglia e scontri di piazza

Emiliano Fiottipaldi

 A Recommone qualche giorno fa, sotto gli occhi di chi scrive
Una medusa  aveva ustionato un bambino sulla coscia.
Il padre dopo l’attacco era riuscito a prendere l’essere planctonico con il secchiello e l’aveva gettato sulla terraferma. Notata la scena, una signora in bikini si precipitava verso la riva, cominciando a inveire contro l’uccisore. «Le meduse hanno diritto a vivere come tutti gli animali! Siete degli assassini! Vergognatevi!». 

Da sempre l'umanità si pone questi problemi

ll  pensiero greco non era uniforme, ma suddiviso in scuole rivali. Una di queste era quella fondata da Pitagoravegetariano che sosteneva un atteggiamento benevolo verso gli animali perché in essi potevano trasmigrare le anime dei morti.Un’altra, quella più importante fu quella di Platone e del suo discepolo Aristotele. Quest’ultimo sostiene che l’uomo è un animale razionale. Ammette quindi la comune natura tra l’uomo e l’animale, ma non l’uguale considerazione: l’animale è a servizio dell’uomo, La concezione di Aristotele fu quella che entrò a far parte del pensiero occidentale e diede origine a molte idee speciste che tuttora permangono.

Il pensiero cristiano I Romani avevano sentimenti morali, come la giustizia, il dovere civico, la benevolenza. Alcuni esseri come i prigionieri, i criminali, gli animali, erano tenuti fuori dalla loro sfera morale e quindi vederli soffrire e morire poteva essere un divertimento. Il messaggio cristiano fu per il mondo romano del tutto rivoluzionario: esso condensava in sé l’idea dell’unicità della specie umana e dell’immortalità dell’anima









Se per SPECISTAci si riferisce a chi ha il terrore dei ragni e degli scorpioni e non esiterebbe a spetasciarli sotto una scarpa, allora sono una specista e mi appello al quinto emendamento, ma mi ribello  se leggo che lo specistaapprova ladiscriminazione verso gli esseriumani può basarsi su ragioni sessuali, sul colore della pelle, sulle preferenze sessuali e molti altri motivi.Non sono vegetariana e tanto meno vegana, sono semplicemente onnivora e non mi sono mai posta questo problema. Probabilmente ciò denota una manchevolezza da parte mia, una certa superficialità , che dipende probabilmente all'educazione ricevuta.ma sono lieta di non appartenere a gruppi di fanatici animalisti come i CENTOPERCENTO ANIMALISTI   legati alla destra estrema il  cui capo,Paolo Mocavero, è uno dei duri e puri che ha capito come fare notizia, e ha ordinato ai suoi di attaccare giostre e fiere locali, (speculando sull'ignoranza di molti) e affermando che "un’azienda casearia è una fabbrica di dolore e morte».Lo stesso gruppo neonazista legato alla destra xenofoba che predica di non dare gli animali agli handicappati.
 














13 commenti:

  1. Puah. Mi è toccato litigare con un animalardo perché avevo spiaccicato una zanzara. Il bello è che 'sto tipo, alla fine della serata, ne aveva spiaccicate varie decine, figura di merda che ho prontamente evidenziato di fronte a un folto pubblico facendolo andar via a orecchie basse.

    RispondiElimina
  2. Come mai sarebbero spesi, altrimenti, gli enormi sensi di colpa

    RispondiElimina
  3. Confesso,sono un assassino seriale,ogni giorno ma soprattutto di notte uccido con gli spry e a volte con la ciabatta, mosche,mosconi api ,vespe e zanzare.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  4. Gli animalisti mi sono stati sempre sulle balle... ecco.

    Ispy 2.0

    RispondiElimina
  5. La verità è che si sta superando ogni misura e concordo con l'amico che pensa che la posizione oltranzista di certi animalisti deriva da complessi di colpa irrisolti.
    Infatti, una cosa è aver rispetto degli animali e bandire la vivisezione ed altre forme di barbarie che si commettono a scopo di lucro ed un' altra è difendersi, per non essere danneggiati o - peggio - sbranati - da una bestia feroce.

    RispondiElimina
  6. sono affetta da una malattia genetica degenerativa, ergo, se tutte le meduse del mondo, e gli insetti, i topi e i cavalli, dovessero passare a miglior vita, per concedermi di guarire.... non verserei una lacrima

    RispondiElimina
  7. L'estremista è da sempre persona poco aperta, per non dire di peggio, e molto pericolosa.

    RispondiElimina
  8. Beh, io non mi diverto a schiacciare ragni e scorpioni, li lascio campare, ma sta pur certa che se me ne trovassi uno dentro il letto gli farei fare il record mondiale di salto in lungo e in alto contemporaneamente.
    Mangio carne, pesce, formaggi vari e bevo latte senza provare sensi di colpa.

    RispondiElimina
  9. La medusa è molto pericolosa. Se non si trova subito una farmacia sono guai seri.
    Ciao Cris.

    RispondiElimina
  10. Allora, io mi definisco ambientalista e quasi animalista (dico quasi poiché sto lentamente diventando vegetariano). Quindi so benissimo di non essere nemmeno io totalmente incolpevole. Quello che mi sento di dire è che i fanatismi, da qualsiasi parte provengano sono sempre pericolosi. Ad esempio: ritengo che sia giusto combattere caccia, bracconaggio, vivisezione e cose come queste però per me non hanno senso comportamenti come quelli di quella mamma che quando il figlio ha avuto i pidocchi non voleva ammazzare i pidocchi! O l'altrettanto ridicola scelta di alcune persone che hanno cercato di far diventare vegetariani i propri cani o gatti (con i risultati che potete immaginare...)
    Insomma, vi invito a non generalizzare: ci sono animalisti ed animalisti, persone ragionevoli e altre.....meno.
    Un po come in tutte le categorie.

    RispondiElimina
  11. In realtà molti presunti vegetariani pare che non lo fossero affatto. Per esempio, Pitagora è probabile che fosse carnivoro. E secondo una tradizione attendibile, Buddha è morto per un'indigestione di carne di maiale.

    RispondiElimina