commenti?

Se potessi vederla coi mie occhi


Da quando la regina della rete Chiara Ferragni l'ha sfoggiato in uno dei suoi più recenti scatti, è diventato un fenomeno virale: parliamo dell'anellino al naso, quel (più o meno) sottile ammenicolo appeso all'estremità del setto nasale, tra le due narici. E la "location" esatta del cerchietto dorato (o argentato) è talmente essenziale in termini di "fashion stateme
Che sciocca sciocchezza, a mio parere.
Avere  l’ "anello al naso” significava essere  imbranato e stupido.Senza dubbio simbolo di sottomissione con riferimento alle mucche o agli schiavi.
Forse oggi ha significati erotici, non so, potrebbe essere un invito, una sfida.                          
Questa 'moda', mi ha ricordato una commovente scena di "Cabaret ",un film in cui si respira l'affermarsi del nazismo. Ed è proprio attraverso le parodie messe in scena in un  Cabaret di Berlino, il KitKat, che si intuisce la tragedia che incombe sulla Germania.
Naturalmente vi è l'intreccio di varie storie e amori, ma ciò che mi ha incantata in questo film, sono state le musiche e i balli interpretati da due artisti d'eccezione  : Liza Minnelli e Joel Gray.
Ecco la scena  che le giovani fans dell'anello al naso dovrebbero vedere


Non ho trovato la versione italiana. Ecco quella spagnola


Capisco la tua obiezione  (ARIANO)
Ti concedo che il problema non è piccolo 
Ma se  potessi vedere la sua faccia 
attraverso i miei occhi 
Ti accorgeresti che non sembra tanto ebrea 

Una parodia da replicare oggi all'indirizzo  dei vari razzisti












9 commenti:

  1. Il senso di ogni luce che si accende è nell’ oscurità che la comprende......dopo aver osservato molto attentamente ^_________*
    Rilassati...non sei un dio nemmeno tu.
    Ps ironizziamo un pò.

    RispondiElimina
  2. Rammento quel film e mi piacque.
    Un salutone Cristia',
    aldo.

    RispondiElimina
  3. Anellino al naso non so che significato potrebbe avere. Forse sottomissione a questa moda assurda. Ciao Cris

    RispondiElimina
  4. Non conosco Chiara Ferragni,ma se porta l'anello al naso una ragione ci sarà,anche se, non certo, una ragione importante.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  5. A me non piace neanche al naso delle povere mucche o meglio i tori Cristiana mia, figurati in una persona..
    Cabaret, una vera delizia! Da vedere e rivedere...
    Bacio stelluccia mia...

    RispondiElimina
  6. Spero solo che mia nipote, per seguire la moda, non si faccia venire la pessima idea di mettersi l'anello al naso come una scimmia.
    Moda da sottosviluppati.

    RispondiElimina
  7. L'anello al naso, sta bene con la sveglia al collo... ma quanto tempo sembra passato da quel Cabaret? Una vertiginosa voragine che s'è aperta in memorie labili.

    RispondiElimina
  8. Fa parte di tutte queste mode per sembrare orribili a tutti i costi: a partire dai tatuaggi, per passare al muso pieno di "piercing" (per non parlare di altre parti del corpo), la scarificazione della pelle, bli, blo, bla. Farsi del male a tutti i costi per apparire il più possibile fuori dalle righe: naaaa, non fa per me. Non sono un conformista, chiaro, ma questi atteggiamenti sono lontani millenni luce dalla mia mentalità.

    RispondiElimina
  9. Alcune sere fa mi trovo davanti all'improvviso una meravigliosa figura femminile: lato B strepitoso, gambe lunghissime come piacciono a me, capelli fulvi moridi e lunghi ad invadere le spalle fino quasi a lambire il lato B-beati loro- e camminava come una fata. Una visione da capogiro.
    Qualcuno la chiama, lei si gira e mostra a me una straordinariamente bella faccia DEVASTATA da una serie di percing o come cvolo li chiamano, dappertutto: sopracciglia, naso orecchie labbro inferiore e perfino sulla lingua, perché ha riso e ben si è visto sto campanello che vibrava.
    Mai avvicinarsi a una donna così anche se splende il sole, se poi c'è temporale allontanarsene velocemente: percolo di fulmini.
    In due parole: che schifo!

    RispondiElimina