commenti?

Spot che sprizzan classe

M


Quello svaccamento tipo " Ma è mio marito che dovrei scaricare"lo trovo volgare e offensivo, sia per le donne che per gli uomini, ovvero :
le donne tutte puttane  
i mariti tutti cornuti

16 commenti:

  1. Magari per una volta è solo da parte delle donne: lui apatico bisogna scaricarlo :p

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Hai ragione!! E te lo dice una che proprio 'sto marito non riesce a trovarlo!! ;)

    RispondiElimina
  3. Si. Oggi c'è il gusto di ostentare l'ordinario volgare. Ciao Cristiana. Un saluto. Mirka

    RispondiElimina
  4. La pubblicità stupida e volgare ormai fa parte del quotidiano... fa presa sul consumatore... Abbraccio

    RispondiElimina
  5. l'Italia è una (forse) repubblica, fondata sugli streotipi...

    RispondiElimina
  6. Ciao cara Cristiana,
    ci sarebbe da meravigliarsi se ci fosse qualcosa di buono!

    RispondiElimina
  7. Insulsa e volgare come quasi tutte le pubblicità dei nostri tempi.
    Tette, culi e svendita del corpo femminile per reclamizzare ogni tipo di prodotto. Che schifo!!

    RispondiElimina
  8. Il veicolo pubblicitario deve raggiungere il livello medio dell'italianuzzo medio, e l'italianuzzo medio questo è, Cri.
    Le senti le risate quando vengono dette simili nobilissime cose?

    RispondiElimina
  9. Concordo pienamente con Iacoponi,la pubblicità è lo specchio reale della maggioranza dei teledipendenti,(quelli che consumano la colazione,pranzano e cenano davanti al video) greti e ignoranti,come le pubblicità che si meritano.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  10. Concordo con chi mi ha preceduto. Però se non si fa nulla per innalzare il livello medio degli italioti, anzi, si fa di tutto per buttarlo ancora giù con spot di merda (cioè, TUTTI gli spot pubblicitari degli ultimi trent'anni), continueremo ad avere gente di merda che sbava dietro spot di quelli da chiedersi cosa s'è fumato il pubblicitario che li ha partoriti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innalzare il livello medio degli italioti. Credo si tratti di impresa sovrumana, una fatica di Sisifo. Mi fermo di fronte ad un'edicola e cosa vedo? Settimanali di gossip, gossip, gossip e basta. Devono vendere, mi si risponde quando chiedo cosa significhi quello schifo. Vuol dire che gli italioti leggono solamente quello.
      Vado in una libreria e cosa trovo in vetrina? Romanzetti gialli o peggio. Stessa risposta alla mia domanda.
      Penso che gli italioti vogliano leggere solo schifezze. Allora quella è la televisione che si meritano.

      Elimina
  11. La pubblicità interrotta dai programmi ovvero la televisione è funzionale all'abrutimento delle masse, a manipolarle.
    Un gregge di consumatori produci "credi consuma krepa" allevati farcendo le loro menti di pattume.
    Tra i vari inquinamenti inseriti nella teste delle masse anche lo sdilinquimento pietista accoglientista terzomondista etc, del panmismo e della filomassmigrazionismi (cosa che io martello regolarmente da me, in una pagina specifica poi apparisti tu come un commento).

    Non possiedo il televisore dal 2000.
    Una delle cinque migliori scelte della mia vita.

    Buongiorno

    RispondiElimina
  12. Il pubblicitario che ha creato questo spnnoot non può che essere un povero di spirito, per non dire altro. Ma il peggio in assoluto sono gli addetti dell'operatore che ha commissionato lo spot e l'hanno approvato.

    RispondiElimina
  13. Pieno di errori il mio commento. Volevo dire spot e che hanno commissionato

    RispondiElimina