commenti?

video.repubblica.it

Casamonica da Vespa, scoppia il caso: Pd: "Vergognoso", Grillo: "Servizio pubblico paramafioso"ROMA - I Casamonica a Porta a porta? Uno spettacolo "vergognoso" e "offensivo" che non "c'entra nulla con il servizio pubblico". Si leva un coro di polemiche il giorno dopo la messa in onda della trasmissione condotta da Bruno Vesta, che ha registrato il record di ascolti (1 milione 340 mila spettatori e uno share del 14.54), in cui erano ospiti in studio Vera e Vittorino Casamonica, la figlia e il  nipote del capofamiglia Vittorio, i cui funerali sono stati celebrati venti giorni fa nella chiesa Don Bosco


Il RE della TV di Stato e la Rom
Questo ignobile falsone  non esiterebbe a vendere la madre se già non fosse straricco        - grazie ai miliardi  che riceve dalla RAI e alla vendita dei libri che reclamizza  vergognosamente in RAI, senza sborsare un euro  per la pubblicità -      pur di avere un po' di share in più.
Seconda serata con la curva blu di Porta a porta al comando fra il 10 ed il 20% di share seguita dalla curva arancione di Canale5.



Gli consiglio di seguire questo filone e dedicare almeno una serata  alla settimana ad un 'padrino' della  mafia o della 'ndrangheta, in galera o latitante.
Hanno tutti famiglie numerose i cui appartenenti potrebbero dar vita ad interessanti salotti raccontando le peculiarità più curiose del loro congiunto. Potremmo scoprire che qualcuno di loro andava a messa 2 volte al giorno,  quando e dove nacque la passione di Totò Rijna per il  “Monsciandon", oppure chi riforniva il latitante Bernardo Provenzano del suo piatto preferito,La stigghiuola  iNTERIORA d'agnello  ALLA GRIGLIA.

PS.Bruno Vespa, il prototipo della faccia da culo.
Soltanto due-tre anni fa non avrei scritto a chiare lettere una frase del genere ma, visto che le dicono le mie nipoti , con la massima leggerezza, ho cercato di adeguarmi.Era nel giusto mia madre che mi avrebbe dato uno sganassone ,oppure i genitori e i nonni e i bisnonni  odierni che non muovono un dito?











10 commenti:

  1. Il vespone non ha fatto che fornire alcune ennesime conferme a certi fatti fin troppo noti:
    a) è uno slurpaQlo mostruoso;
    b) va solo a caccia di scièr (italianizzazione voluta);
    c) a detenere il vero potere in Italia è la mafia e questo andava puntualizzato pubblicamente.
    (N. B.: Manca la conclusione della frase "Non mi meraviglierebbe se" in fondo al post.)

    RispondiElimina
  2. Un bel biglietto da visita, l'apologia del nulla sotto vuoto spinto... le derive fanno curriculum in questo paese strano e paranoico! Fanno tremare le vene ai polsi e fanno share nell'intingolo del disgusto!

    RispondiElimina
  3. Ho visto la trasmissione. Vergognosa direi, ma almeno ci mette la sua faccia di.....il vespa. hai mai pensato a quanto guadagna chi ci lavora dietro? Quanti vili sporcaccioni ci guadagnano senza rimetterci nulla?

    RispondiElimina
  4. Vespa è il più ignobile ed insopportabile dei paraculi di casa nostra. Leccaculo sommo e inimitabile, voltagabbana di razza, ladruncolo di idee, insomma non voglio che mi si secchi la lingua per averlo troppo sputacchiato. La smetto qui, ma non mi meraviglierei se un domani lo trovassi in un qualsiasi governicchio. Prim o poi riterrà di avere un sufficiente seguito di imbecilli disposti a votarlo.

    RispondiElimina
  5. Vi capita mai di stare incollati davanti al televisore a guardare un programma orrendo?
    Quei rumori striduli, quei colpi di pistola urtano i nervi.
    Eppure non vi decidete a spegnere. Perché infliggersi una tortura del genere?
    Non sarebbe meglio chiudere? Avete paura di stare soli, del vuoto e della solitudine che potrete incontrare rimanendo a tu per tu con voi stessi?
    Guardando un brutto programma alla TV, noi diventiamo quel programma. Noi siamo quello che proviamo e percepiamo.
    Se ci arrabbiamo, siamo la rabbia.
    Se amiamo, siamo l'amore.
    Se contempliamo la cima di un monte ricoperta di neve, siamo la montagna.
    Possiamo essere ciò che vogliamo, allora perché spalancare le finestre a spettacoli di bassa lega prodotti da chi specula sull'emotività della gente e che ci fanno venire le palpitazioni, ci fanno stringere i pugni e ci lasciano svuotati?
    Chi permette che vengano trasmessi programmi del genere, anche per un pubblico di giovanissimi?
    Noi! Siamo troppo passivi rispetto a quello che ci propina lo schermo, troppo soli, troppo pigri, o annoiati per crearci una vita tutta nostra. Accendiamo il televisore e lo lasciamo acceso permettendo a qualcun altro di guidarci, plasmarci, distruggerci. Lasciarci andar in questo significa mettere il nostro destino in mano a gente senza scrupoli.
    Dobbiamo sapere riconoscere quali programmi fanno male al nostro sistema nervoso, alla nostra mente e al nostro cuore, e quali invece ci fanno bene.
    La pace è ogni passo di Thich Nath Hanh
    http://lamialibreria2015.blogspot.it/2015/08/la-tv.html

    RispondiElimina
  6. Vespa?
    Un residuo tossico del berlusconismo.
    Ciao Cris.

    RispondiElimina
  7. Vespa mi è indigesto da sempre, nel senso che c'è qualcosa di viscido in lui che mi blocca la digestione.
    Quanto al P.S. io preferirei lo sganassone. Ma che vuoi fare? Impossibile arginare le tendenze di una società che giustamente evolve il suo linguaggio.

    RispondiElimina
  8. I genitori di oggi sono terrificanti ma insultare vespa è ovviamente cosa buona e giusta

    RispondiElimina