commenti?

DAI, SOPPORTATEMI !

Natale e Halloween  sono due occasioni che accendono la fantasia di coloro che hanno bambini e animali. 
Un esempio di  Halloween , nientepòpòdimeno alla Casa Bianca, è questo bimbo, premiato dal Presidente  Obama : un piccolo papa sulla papamobile.

Molti sono i padroni, dei cani, ai quali auguro di grattarsi tutti assieme per un attacco di orticaria, che ridicolizzano le loro bestiole e loro stessi.















NATURA E FORTUNA VUOLE CHE IL CANE, ESSENDO  IN ODORE DI PERFEZIONE, NON RISENTE DI QUESTE ABERRAZIONI  TANTO E VERO CHE NON NE RISENTE NEANCHE COSI


ma lo sapete cos'è la SCHISCETTA?




Se non lo sapete, ve lo dico io.


Per evitare che qualcuno di voi non riesca a dormire la prossima notte

SCHISCETTA  D'ANTAN

Schiscetta moderna

ovvero come portarsi un pasto al lavoro




Sani ma abulici. O NO???

l famoso nutrizionista americano Jared Koch ha compilato 
una lista dei cibi più dannosi per la salute umana, 
SCURDAMMENCiLLO
-In vetta alla classifica dei “worst food” (cibi peggiori) troviamo i pomodori in scatola e qualsiasi altro cibo in contenitori o lattine., tonno,fagioli ( nociva la corrosione interna della scatola)
-Seguono, nella classifica, i prodotti a base di carne, ricchi di grassi, additivi, antibiotici ed altri farmaci dannosi.
-Il terzo posto è occupato dalla margarina (che in molti considerano una valida alternativa al burro ed all’olio). Secondo un grande numero di nutrizionisti, essa non dovrebbe essere consumata dal momento che contiene diverse sostanze che hanno un impatto negativo sui vasi sanguigni.
Gli esperti, per il grande stupore di molti, sconsigliano vivamente persino il consumo di non oli vegetali, come l’olio di cocco e di oliva, dal momento che essi sono alla base, spesso, di infiammazioni diffuse nel corpo.
Il nutrizionista Koch, inoltre, ritiene negativo il consumo di patate ed ortaggi esposti o trattati in grandi quantità con i pesticidi.

Il Primo Veleno Bianco: Il Sale


Secondo Veleno Bianco: Lo Zucchero Raffinato


Terzo Veleno Bianco: La Farina Bianca


Quarto Veleno  Bianco: Il Latte


"Gli insaccati accomunati, nelle tabelle di rischio, al fumo e all'amianto. Nel mirino wurstel  e carni in scatola

 Carni, ma quali carni?

Le carni rosse, tra le quali anche l’agnello che non rientra normalmente nella percezione delle persone, che sono il manzo, i suini, la vitella.
Buoni che fanno male…
C’è da poco da scherzare, purtroppo. Il rischio è aumentato e potenziato dalle metodiche di cottura.  L’affumicatura, la grigliatura, la braciatura che favoriscono la formazione di sostanze cancerogene.
Wurstel e prosciutto   pericolosi come le sigarette
 la presenza di sali di nitrito e di nitrato che si chiamano anche E249, E250, E251, E252.

Il burro fa male alla linea e al cuore

Oltre a far saltare la dieta, aumenta il colesterolo e i grassi nel sangue. Conseguenza: sale il rischio di infarto e ictus



L’acrilammide (anche acrilamide) è un composto chimico (formula bruta C3H5NO) che si forma negli alimenti (generalmente in quelli amidacei) durante alcuni tipi di cottura ad alta temperatura, nella fattispecie durante la cottura al forno, la frittura e la grigliatura.
Le bibite gassate sono annoverate tra i “non-alimenti” più pericolosi per la salute, figurando tra i principali responsabili della diffusione di patologie come obesitàcarie e diabete Celluliteritenzione idrica e invecchiamento precoce:

I rischi degli OGM: lo studio francese

Sembrerebbe che nutrirsi di alimenti vegetali o animali geneticamente modificati aumenterebbe il rischio di tumori e di mortalità: 

SUGGERIMENTI PER UNA BUONA ALIMENTAZIONE:
1°Le alghe kombu si possono mangiare sia crude che cotte e sono caratterizzate da un sapore dolce e si usano preferibilmente per cucinare i legumi ma possono trovare un ottimo impiego anche in zuppe e minestre
Le alghe wakame, molto simili alle kombu, ;
Le alghe nori (o lattughe di mare) hanno la potenzialità di ridurre il tasso di colesterolo e sciogliere ed eliminare i depositi di grassi. Vengono vendute secche, per cui i fogli di nori vanno tostati leggermente sulla fiamma affinchè assumano un colore verde. Sono le più diffuse per la preparazione del sushi.
Le agar agar sono una sorta di gelatina ricavata dall’alga rossa tengusa. Molto nutriente, ha un sapore decisamente forte allo stato naturale, pertanto è preferibile ammorbidirla prima dell’utilizzo. 
2°INTEGRATORI ALIMENTARI : c'è l'imbarazzo della scelta



La prima conclusione basata su un minimo di logicità, è che il popolo statunitense è ormai spacciato e in via di estinzione, non senza  passare per mutamenti genetici, infatti la loro alimentazione è basata su stakes ai ferri, hamburger alla griglia, french chips  e quantità abnormi di popcorn.


Si scende sempre più in basso.

Il vuoto assoluto
oppure curiosità  morbosa?

Probabilmente qualcosa che va oltre queste  semplici  valutazioni ,perchè, con il " grande fratello" e i suoi derivati sempre più esacerbati, si è giunti  all'aggravamento di quella società di cui parlava Orwell
Superato il "grande fratello" dalTruman show, in cui la vita del protagonista  è ripresa in diretta, ma a sua insaputa, ora  gli artefici dei 'social' sono   gli stessi protagonisti nelle vesti di registi, di produttori,  di attori  che mostrano le loro performances giornaliere a chiunque voglia mettere il naso nelle loro stanze, abitudini e progetti.  

Questo è l'apice di una parte della società odierna che SI ALIMENTA DELLA VITA DEGLI ALTRI ; una sorta di antropofaghi che, invece che di carne  si nutrono, o tentano di nutrirsi,  dei fatti altrui cercando di carpirne  sensazioni,emozioni e delusioni Non riesco a classificare queste persone, forse i sociologi ce lo diranno dopo che avranno studiato  i dati e le statistiche.
A mio parere, non è quel genere di  il voyeurismo,  che spera di cogliere situazioni eccitanti, ma piuttosto un  genere umano con problemi di personalità , che neanche il più grande psico-luminare riuscirà mai a portare allo scoperto. Un tragico motivo che, da presuntuosa ignorante, oso ipotizzare :
-il desiderio di far parte di una famiglia mai avuta
-l'odio verso la famiglia per ragioni inconfessabili
-il disprezzo per ogni tipo di aggregazione imposta dalla società.                  

                                 
La famiglia Bratayley, per esempio, è seguita da circa 1,5 milioni di persone. sul Bratayley Channel di YouTube ove vanno in onda [...] "le 'avventure' quotidiane di una madre e un padre, Katie e Billy, e dei loro tre figli, Annie, Hayley e Caleb. Un video al giorno, ogni giorno per gli ultimi cinque anni. Da tre sono diventati popolari. La competizione con le altre famiglie è altissima [...]
http://www.repubblica.it/esteri/2015/10/16/news/vloggers_usa_reality_bratayley-125215674/?ref=HREC1-11

La "morte social" della famiglia Bratayley. In rete commenti spietati, sospetti, lacrimeCaleb Logan, tredicenne, figlio di Katie e Billy, fratello di Annie e Hayley, è morto il primo ottobre. A guardarlo crescere da 5 anni una comunità online che li segue su YouTube ogni giorno. Alla notizia molta solidarietà ma anche insulti e accuse. Il fenomeno 'vloggers' negli Usa è in ascesa: pezzi di vita oltre il reality La famiglia si è scusata dell'assenza, non volevano, hanno spiegato, trasmettere giornate tanto pesanti. 

Ma ora tutti viogliono sapere cosa sia successo a Caleb e non si accontentano di vaghe spiegazioni . Strepitano e accusano. Che fine ha fatto Caleb? Forse rapito, tenuto nascosto, perfino ucciso.?    http://video.repubblica.it/mondo/la-famiglia-bratayley-torna-online/214925/214106
Ed eccoli lì, dopo qualche giorno, a ricordare Caleb, perchè glielo devono e lo devono al loro pubblico. Sono persone serie e responsabili, non c'entra niente in contratto con la Walt Disney
che la rappresenta  (da Studios Maker, la casa di produzione di video su YouTube acquistata l’anno scorso da Disney per 500 milioni di dollari”), che gestisce questo affare.Sono persone serie e , nonostante la morte di quel figlio e lo strazio nel cuore,devono continuare, proprio in suo onore.

I nipoti crescono e i nonni ringiovaniscono.



                                Ieri , 20 ottobre 2015, mia nipote Martina ha compiuto 18 anni 
Io e lei abbiamo passato molto tempo assieme : ogni giorno, durante le scuole elementari e medie facevamo i compiti e, quando è arrivata l'algebra,mai amata e dimenticata, sono andata a ripetizione per rinfrescare la memoria.
Ora Martina frequenta un liceo con indirizzo umanistico  (desidera frequentare psicologia) e la vedo, per fortuna, molto più raramente, giusto per qualche ricerca  o qualche parafrasi perchè se la cava benissimo da sola, è brava e coscienziosa.
Ieri sera c'è stata una festiciola a casa sua, con un gruppo di amici, cui quest'anno si è aggiunto un moroso.
Detesto la retorica sui nonni "belli -dolci-dai-capelli-argentei-narratori-di-fiabe e ammiro ovviamente quelli che aiutano la famiglia alleggerendo i compiti e i bilanci.
Fra due anni toccherà a Carolina
Io ho fatto quello che mi è riuscito meglio, divertendomi e godendo  della loro vicinanza che mi ha aiutato a restare giovane E non è ancora finita! Senza togliere intensità e importanza all'amore per i nipoti penso che questo sia una logica  estensione, un naturale riflesso dell'amore che si prova per i figli : infatti io amo la figlia  sopra ogni cosa al mondo.

DIMENTICARE GLI SPAGHETTI

Cena con amici. Ristorante argentino.
Manù :  PARILLA  ovvero carne alla griglia
La fidanzata di un commensale, che è giunta da Torino, arriccia il naso e chiede se ci sono gli agnolotti al tartufo d'Alba; ovviamente non ci sono, allora chiede i tagliolini al tartufo. Niente. Non è vegetariana e chiede del prosciutto con verdure alla griglia.
Mangia immusonita e io, memore di una precedente esperienza, attacco bottone e scopro che è fedele alla cucina piemontese , direi una fanatica. Si lamenta perchè, di solito, nei ristoranti trova un piatto di ravioli o tagliatelle, magari al burro.
MOROS Y CRISTIANOS
Il mio pensiero è già corso ad una nostra vacanza a Cuba, in un resort in riva al mare, dove si mangiava benissimo, specialmente aragoste  ( là te le tiran dietro)  e altri tipi di pesce  o carni, sempre accompagnati dai " Moros y Cristianos", un  saporito misto di riso e fagioli neri che fa le veci della nostra polenta o purè. Quel piatto mi entusiasmò, per via del nome che pareva fatto in mio onore  :) (da sposata, faccio Moro)
 Nella sala ristorante,  capitò di sederci vicino ad una coppia di padovani in viaggio di nozze , scontenti del cibo, soprattutto lei che sembrava la vittima di una persecuzione perchè anche a New York, da dove provenivano, non era riuscita a mangiare un piatto decente di spaghetti o una pizza che non fosse spessa 3 cm. Poichè mi piace inzigare, la cercai ancora, per sentire le sue giaculatorie  "No sè posibile, se spendon tanti schei par viagiare e no se pol mangiar come te piase"   (chiedo scusa agli amici veneti )
Le chiesi perchè non fossero andati in Sicilia o sulla Costa Amalfitana e mi rispose che la cucina meridionale " no la sè tra le  mie preferite" Le consigliai di fare le prossime vacanze a Jesolo o Lignano, perchè palati delicati come il suo, non si possono adattare a tutte le cucine. Non credo che abbia capito l'ironia.



Asia a parte     - per cui  potete consultare l'esperto amico Bo  http://ilventodellest.blogspot.it/ -     io e mio marito abbiamo visitato alcuni Paesi e mai ci è passato per la mente di ordinre in un ristorante un piatto di spaghetti, anzi, abbiamo sempre cercato di mangiare i cibi del luogo.
Stakes , pastrami ( cucina ebraica) chili con carne, enchiladas, crabs legs,ostriche giganti fritte e anche polpette di ostriche, scaloppe di alligatore.
Cucina  mongola,  cucina  thailandese, tra le più piccanti, e cucina creola, gamberi, in cartocci di giornali, durante i trasferimenti in auto.

SCORPIONCINI FRITTI
Non dico di assaggiare certi piattini che potreste incontrare strada facendo, ma gli spaghetti, lasciateli a casa!
TORTILLA  CON JUMILES-CIMICI DELLE PIANTE

Una italica peculiarità : fare le cose a metà.

La rivoluzione delle adozioni:i bimbi in affido restino in famiglia

ROMA - Si chiama " diritto alla continuità affettiva dei bambini in affido familiare" ed è una norma, importantissima, che domani sarà approvata (quasi certamente) dal Parlamento italiano. Dice una cosa semplice: i bambini che crescono con dei genitori affidatari potranno da questi essere anche adottati, se e quando risulti impossibile il loro ritorno nella famiglia d'origine. 
Fino ad oggi per i genitori " a tempo" l'adozione era vietata, con storie, a volte tremende, di piccoli cresciuti in una famiglia e poi portati via per essere consegnati a coppie già in possesso dell'idoneità all'adozione


Dopo anni la montagna ha partorito il topolino
.
 E' la legge che a meno di sorprese domani sarà approvata definitivamente dalla Camera, prevede che gli affidatari abbiano gli stessi identici requisiti richiesti a chi fa la domanda di adozione. Cioè, appunto, essere in coppia e sposati. Una mediazione sofferta. Al Senato infatti la prima firmataria della legge, Francesca Puglisi del Pd, aveva presentato un emendamento che prevedeva l'accesso anche ai single. Emendamento poi ritirato di fronte alla durissima reazione di parte della Destra, ma anche di molti senatori e senatrici cattolici, e di quelle associazioni strenuamente schierate in difesa dell'ortodossia della legge sulle adozioni, dove il matrimonio è condizione fondante, che contrasta però con la realtà deicirca 14 mila bambini oggi in affido. Buona parte di questi vive infatti in famiglie formate singoli, da coppie mature o non sposate. Tutti bambini, che a meno di " adozioni speciali" saranno dunque esclusi dalla " continuità d'affetti" con i loro, attuali, genitori.

Per non parlare delle adozioni da parte ci coppie gay, ritenute indegne. Molto meglio che i bambini crescano senza l'amore di chi vorrebbe curarsi di loro

"Non se ne parla. Non e' allargando la platea dei potenziali genitori che si risolve il dramma delle adozioni. Il vero problema e' il divario tra le domande di adozione e quelle che vengono realmente portate a termine con successo. Non serve aumentare i soggetti candidati ad accogliere i minori, la soluzione sta nel rendere piu' efficace il sistema dell'adozione.
 Questa da sempre la posizione della destra, guidata oggi da Giorgia Meloni ; chi più di lei è LA LEGITTIMA INCARNAZIONE del detto " INDIETRO COME I MELONI D'INVERNO"!
Salvini l'ha proposta Sindaco di Roma Io suggerisco dia farla 
maturare









Ma allora è un vizio!

http://www.repubblica.it/politica/2015/10/09/news/nell_ospedale_dove_inizio_il_chirurgo_marino_ci_ha_creato_tanti_problemi_-124730271/?ref=HREC1-2

Parlano i medici del centro universitario di Pittsburgh in cui lavorò il sindaco: "Ha cominciato a operare con noi, gli abbiamo affidato il centro di Palermo. Poi abbiamo scoperto le doppie note spese e i suoi rapporti con altri ospedali americani". Tra le fatture, la ricarica per una stilografica: otto euro, chiesti due volte
Abbiamo scoperto le doppie note spese, i suoi rapporti con altri ospedali americani. Gli abbiamo imposto le dimissioni dall'Ismett di Palermo e non avremmo voluto più occuparci di quella storia, né del medico italiano. Avremmo solo sperato nel silenzio".
"Sì, dopo tredici anni confermiamo: il dottor Marino aveva creato una doppia contabilità per le spese di trasferta. Una richiesta di rimborso la consegnava al suo centro di Palermo, l'Ismett appunto, e una alla nostra sede. Avevamo prove evidenti che la cosa fosse andata avanti per mesi e che fosse una scelta consapevole, non un caso, tantomeno un errore                                                            




FOLLIE UMANE




Usa, donna si fa accecare da psicologo: "Volevo perdere la vista"


 - Jewel Shuping, una donna del North Carolina, è nata perfettamente sana, ma sin da quando era bambina voleva essere cieca. Così nel 2006, a 21 anni, ha deciso di realizzare il suo desiderio e si è fatta versare del detersivo negli occhi da uno psicologo che l'aveva in cura. La donna soffre della sindrome di Biid che porta persone sane a debilitare il proprio corpo.
La donna soffre della sindrome di Biid - Shuping soffre di un disturbo che si chiama Body Integrity Identity Disorder (Biid), il quale colpisce persone sane che si sentono a disagio nel proprio corpo e sentono che devono debilitarlo. La donna sognava di essere cieca sin da bambina: "Quando avevo 3 o 4 anni mia madre mi trovava di notte che camminavo nei corridoi bui della casa", ha affermato, spiegando che durante l'adolescenza ha imparato l'alfabeto per i non vedenti, poi ha iniziato a fingersi cieca usando un bastone e occhiali neri.

Nel 2006 ha trovato uno psicologo che ha scelto di assisterla: dopo una lunga terapia si è convinto che quella fosse la strada giusta per lei, e ha aiutato la donna a realizzare il suo desiderio.
A mio parere, questo psicologo dovrebbe essere perseguito legalmente e, come minimo cancellato dall'albo). 
Mentre le gocce di detersivo le scivolavano sulle guance Jewel ha detto di aver provato molto dolore, ma allo stesso tempo gioia poiché pensava "finalmente sto perdendo la vista". In realtà la donna ha impiegato circa sei mesi a diventare completamente cieca. Ora si dice "perfettamente realizzata", e vuole aiutare gli altri non vedenti a vivere una vita indipendente. 

Ho letto  di alcuni casi, soprattutto in India, di persone con 4 braccia o 4 gambe e di alcuni interventi riusciti a 'normalizzare' quelle persone.
 Esistono altri individui che soffrono del disturbo di :'Biid' :   -David Openshaw, un uomo australiano, che, dopo il rifiuto dei medici di praticargli un'amputazione della gamba sinistra, ha deciso di immergere l'arto nel ghiaccio per alcune ore, costringendo i sanitari ad effettuare l'operazione per via dei danni ormai irreparabili prodotti dal suo gesto.
 Chloe Jennings-White, una donna americana di 58 anni che vive costantemente nel desiderio di diventare disabile, perchè“Qualcosa nel mio cervello mi dice che le mie gambe non sono tenute a lavorare ;  Chloe non desidera l'amputazione, ma una condizione di paraplegia, chiedendo per questo la recisione del midollo spinale

Per finire bisogna considerare coloro che  darebbero l'anima per poter camminare, per i quali
I "pantaloni bionici"sono una speranza 

http://video.repubblica.it/edizione/bologna/alzati-e-cammina-grazie-ai-pantaloni-bionici/213980/213152?ref=HREC1-10

come gli occhiali speciali e con microchip per i non vedenti









Poste italiane



Poste, “tanti saluti dalle Dolomiti”

6 ANNI DOPO
Anche nella versione più lunga, questo spot ha dimenticato, forse sarebbe meglio dire  omesso, i cambiamenti più traumatici della vita. Si sa che le Poste italiane non sono molto precise, a volte un pacco si perde e arriva acciaccato, se arriva, a volte una cartolina impiega 6anni per giungere alla fine del suo viaggio, per non parlare della consegna delle riviste cui sei abbonato, che a volte arrivano 2/3 assieme.
Allora questi zuzzurelloni han pensato bene di non accennare alle amicizie, quelle nate sui banchi delle elementari, senza le quali sembrava impossibile sopportare la scuola , e cosi' via per tutte le altre amicizie  che, per varie ragioni, si perdono strada facendo. 
E pechè non dicono 'si cambia lavoro' ? Perchè di questi tempi, è già tanto se se ne trova uno di lavoro ;  potevano almeno accennare al cambio di 'sesso'  che ormai non fa più scalpore.
Ma il più " eclatante dei glissaggi" è quello che riguarda la "nonchalance" con cui oggi si cambia  moglie o  marito, visti i divorzi e le separazioni in  crescita. esorbitante.

PORCINI

Riforme, Barani fa un gesto da padre costituente: mima un rapporto orale alla senatrice Lezzi (M5s)


Ed McBain grande e prolifico scrittore americano  faceva dire ad uno dei suoi protagonisti, l'avvocato Mattew Hope " gli uomini hanno tre tipi di fisionomia : porcina,volpina e ???"( la terza non la ricordo) Salta agli occhi che Barani appartiene all tipologia PORCINA .
Fossi stata una delle senatrici che si sono indignate e hanno fatto un gran bailamme, mi sarei limitata a dire all'on. Barani  di controllare i tic acquisiti frequentando certe compagnie.

Chi s'iscriverà ?


                                                                               

Sbaglio  o una volta qualcuno aveva accennato al diritto di privacy? Diceee.... "PEEPLE"che bisogna evitare ingiurie, discriminazioni razziali, sessismo, bullismo..., ma  penso che non impiegheranno  molto tempo  ad  ideare un codice  per intendersi al volo , specialmente su   informazioni pruriginose. Nascerà senza dubbio una mafia, e basterà   scambiarsi le mail per prendere di mira qualcuno.
                                                                                                                                                                           Comunque, a parte ciò, chi vorrebbe rivelare la propri personalità on line per sapere l'effetto che  fa su perfetti estranei ? Che fine farebbe il mio alone di mistero :)  la mia allure:)  ?
Se invece fossero conoscenti o amici o parenti,, non li metterei in imbarazzo : so che ognuno ha delle riserve verso le persone che  più ama, senza che  questo  pregiudichi il piacere di stare assieme.   Questa trovata mi sembra all'altezza delle portinerie, quelle di una volta , che fungevano da agenzie d'informazioni.


Chi si iscriverà secondo voi?