Con mucho gusto.

   Dal blog di   http://cupetinte.blogspot.it

Come tornare, improvvisamente, bambini.



11 commenti:

  1. Che bello questo ricordo, questa immagine!

    RispondiElimina
  2. Accidenti, non ricordo come si chiamava questo gioco! Eppure l'ho fatto migliaia di volte. Eh che vuoi fare, l'età mi offusca anche i ricordi.

    RispondiElimina
  3. Ricordi d'infanzia... ma i bambini di oggi ci giocano ancora? Spero di sì.

    RispondiElimina
  4. area Cristiana, che ricordi meravigliosi ci fai rivivere!!!
    Ciao e buona giornata, sempre con il sorriso.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Quello era un gioco per bambine ...io giocavo alla "lippa" già dai suoi albori nel XV secolo :-)
    Failce giornata un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tastiera dislessica volevo scrivere: felice giornata

      Elimina
  6. M A G A R I!!!
    Pur essendo un maschietto anche io ho saltato alla corda e anche io ho giocato a CAMPANA.
    Ambra, Cristiana...a Roma e dintorni si chiama CAMPANA.

    RispondiElimina
  7. da me Settimana e si scriveva fino al sette, appunto.
    foto spettacolare, sembra dica "proteggiamo i bambini ed i loro giocare"
    mi piace tanto.

    RispondiElimina
  8. A Genova si chiama "pampano", bello, lo giocavano le bambine, ma di nascosto anche noi maschietti.

    RispondiElimina
  9. Non ci ho mai giocato a "Mondo" ma quante volte l'ho visto fare!

    RispondiElimina