commenti?

ORGANIZZARE IL PROPRIO FUTURO

Funerali spaziali, sepolture-sub e defunti in pallottola. La "Caro estinto Spa" fa affari con le esequie show



Di fronte al rischio di un drastico calo delle entrate causa crisi delle sepolture tradizionali (le ceneri non hanno bisogno di vestiti di gala, di bare in mogano e di quattro portantini per il trasporto) i colossi del settore sono corsi ai ripari mettendo a punto un catalogo di costosissime proposte coreografiche a misura di ceneri,L’addio via palloncino è un copyright per tutte le tasche delle Eternal Ascent. Il prezzo viaggia tra i 900 e i 2mila dollari, comprensivi di mezzo di trasporto, cura tecnica dell’operazione e filmato della cerimonia. Le ceneri – o una loro parte – vengono inserite direttamente nel palloncino da gonfiare. Una volta liberato verso il cielo, l’inedito carro funebre resta visibile per una quindicina di minuti prima di sparire nel blu. Arrivato a 7mila metri di altezza cristallizza ed esplode, spargendo nell’aria i resti del defunto. 
Qualcosa di più, tra i 4 e i 5mila dollari, costa il servizio della Angel Flights a Marina del Rey, in California. L’offerta, in questo caso, è pirotecnica: le spoglie vengono mischiate dagli artificieri ai fuochi d’artificio. Poi, calate le tenebre, prendono il mare a bordo di uno yacht per esplodere nel cielo e salutare i parenti rimasti sulla spiaggia con un indimenticabile spettacolo di colori e di luci. A violare le frontiere dell’atmosfera lanciando i funerali spaziali ci ha pensato la Celestis che offre il trasporto delle ceneri – qualche grammo – a bordo di un’astronave. Sganciarle in orbita dentro una piccola capsuletta ad hoc costa 4.995 dollari. Spedirle sulla luna 12.500. Chi guarda più lontano può prenotarsi un posto sul Voyager e puntare oltre i limiti del sistema solare. Prezzo: 40mila dollari.



La genetica e la selezione sessuale ribadiscono qualcosa che sappiamo già per esperienza: se ci piace qualcuno, c’è buona probabilità che ci piaccia anche il suo odore.E sappiamo anche che dire addio all’odore di qualcuno è una parte dell’elaborazione di un lutto (relativo o assoluto) complessa, il cui repertorio pratico spazia da fontane di pianto abbracciate a magliette ad allucinazioni sensoriali in mezzo alle folle.


Quindi perché farlo? Perché rinunciare a quell’odore?
Sono queste le domande che hanno spinto la francese Katia Apalategui a mettere a punto—con l’aiuto della chimica Geraldine Savary dell’università di Havre—un profumo che

vuole offrire un “conforto olfattivo” a chi soffre per la perdita di un caro. Il profumo è ricostruito in quattro giorni da molecole estratte da un capo di abbigliamento, è fatto su misura e costerà all’incirca 560 euro. Il progetto è quello di mettersi in contatto con le famiglie di una persona in fin di vita, farsi consegnare un capo di abbigliamento e restituire in perfetto macabro orario una fialetta contenente la reliquia eterea estratta.

                        sì, MA CHE BATOSTA!

A maggio 2014, Celestis offre a 995 dollari un viaggio nello spazio (andata e ritorno) per 1 grammo di ceneri del caro estinto. Per 12.500 dollari (circa 9.000 €), invece, si può spedire un grammo di ceneri nello spazio profondo, a bordo della navicella Sunjammer Solar Sail in partenza nel 2015. Mediamente un cadavere cremato produce circa 2,4 kg di ceneri. Un viaggio eterno nello spazio profondo costa dunque 30 milioni di dollari (21,5 milionI DI EURO)
Spedirle sulla luna 12.500. Chi guarda più lontano può prenotarsi un posto sul Voyager e puntare oltre i limiti del sistema solare. Prezzo: 40mila dollari.


Ceneri nell'atmosfera

Per mezzo di palloni aerostatici che, arrivati all'altezza

di 22.000m. esploderanno e disperderanno le ceneri 

nell'atmosfera




Qualcosa  di più, tra i 4 e i 5mila dollari, costa il servizio della Angel Flights a Marina del Rey, in California. L’offerta, in questo caso, è pirotecnica: le spoglie vengono mischiate dagli artificieri ai fuochi d’artificio. Poi, calate le tenebre, prendono il mare a bordo di uno yacht per esplodere nel cielo e salutare i parenti rimasti sulla spiaggia con un indimenticabile spettacolo di colori e di lucI


Urne da fondali marini e barriere coralline



Una gioia per tutti i sub amanti dei fondali marini.
Le urne biodegradabili stanno prendendo piede negli Stati Uniti già da alcuni anni. Si tratta di urne funebri sottomarine in cui poter raccogliere le ceneri e che, una volta posizionate sui fondali, si trasformeranno in nuovi habitat per gli animali marini.

Adatta, soprattutto, ai cosìddetti 'pollici verdi'


Il funzionamento di Poatree
La rancese Margaux Ruyant a realizzare Poetree, una particolarissima urna capace di generare un albero dalle ceneri. Si tratta di un contenitore rivestito in sughero, con un anello di ceramica collo in cui vengono incise le generalità del caro estinto. Essendo il sughero un materiale biodegradabile, quando l’albero raggiunge le giuste dimensioni, l’urna viene piantata nel terreno ed il contenitore si disintegra in modo ecologico, lasciando solo la parte in ceramica che fungerà da pietra tombale.Attraverso la crescita della pianta, i parenti potranno elaborare il proprio lutto osservando la vita che rinasce sotto un’altra forma.
Eccoci giunti ai   DIAMANTI DELLA MEMORIA  infatti un diamante è per sempre Il processo di produzione consiste nell’estrazione del rbonio dalle ceneri  Il carbonio, pressato e sottoposto a temperature elevate, si trasforma in grafite. Che a sua volta, col calore, diventa un diamante grezzo. Una volta tagliato e pulito, il processo di «diamantificazione» è ultimato. Ogni diamante ha una diversa tonalità di blu che deriva dalle caratteristiche chimiche di ciascun corpo. L’intero processo si svolge a Coira.( Svizzera)
 Un 55 enne di Conegliano - Treviso - padre di un ragazzo ventenne morto in un incidente stradale, ha deciso di regalare alla moglie una pietra preziosa per rendere eterna la presenza del loro figliolo Prima ha chiesto che la salma venisse riesumata dal cimitero cittadino. Poi che venisse cremata, e infine che le ceneri fossero spedite in Svizzera. Dove, in otto mesi, l’azienda Algordanza, ha realizzato il diamante. 
Un'idea veramente geniale l'hanno avuta in Alabama dove una coppia di ex rappresentanti delle forze dell’ordine  ( simpatizzanti del  Kukluxclan  I suppose)  ha deciso di sfruttare questo movimento funebre  dotando anche l'estinto di  un'ultima raffica. . Basta inviare alla Myholysmoke.com le ceneri del proprio caro, e loro le mischiano a polvere da sparo, trasformandole in 250 pallottole. Buone per cacciare qualsiasi preda e  da conservare in cartucciera o - per vivacizzare la cerimonia - sparando in aria al funerale, tenendo ben presente che quell'odore nell'aria, non è proprio di pura cordite



Che dire se non che non opterò per  nessuna di queste offerte!
Ho le idee chiare.
Funerale laico e cremazione.
Piccolo capriccio : vorrei che qualcuno prendesse un pizzico di cenere e lo gettasse nel mare, mentre gli altri dicono  "Va' vola riposa, muore anche il mare" Modesta, vero?

 





























14 commenti:

  1. Ciao Cris,
    mi spiace molto che in questo elenco d'iniziative non sia previsto l'ingaggio di un prefico che, lamentandosi e piangendo ad arte, accompagni la salma nell'ultima dimora (fossa, cripta o urna cinenaria che sia).
    Se mi paghi adeguatamente e mi dai un congruo anticipo, prometto che farò io il tuo elogio funebre; mi dimenerò e mi lamenterò senza ritegno, fingendo che la tua scomparsa mi addolora veramente, così tutti crederanno che se n'è andata una persona importante e allora tu ti sentirai al settimo cielo...
    .
    .
    .
    .
    .
    ^____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo fossimo amici ma la vergognosa richiesta di denaro svela la tua grettaggine. Però l'idea è carina : " va'vola riposa, muore anche il mare" tra pianti e strappate di capelli non mi dispiacerebbe.

      Elimina
    2. Ma io ti sono amico, cara Cris,
      infatti se ti decidessi a trapassare entro la fine del 2016, ti farei uno sconto non indifferente, uno sconto appunto da… mille e una morte!
      Per quanto riguarda l'elogio funebre, stai pur tranquilla. Attorniato da tre collaboratori prefichi fintamente in lacrime, direi:
      Amici, concittadini e italiani, io sono venuto a lodare Cristiana, non a criticarla.
      Il male che la donna fa sia cremato con lei, il bene ricordato per sempre.
      Brutto (= Franco il Mandrillo) sostiene che Cristiana fosse ambiziosa e Brutto è uomo d’onore, ma io mi domando può considerarsi ambiziosa una donna alla quale per tre volte fu concesso un podere ed ella per tre volte lo rifiutò. Eppure Brutto insiste e dice Cristiana era ambiziosa. Ebbene amici posso garantirvi che, quando gli animali piangevano, anche Cristiana versava lacrime; per gli uomini, anche se poveri disgraziati, niente, manco una lacrimuccia, ma per gli animali sì, si sarebbe gettata nel fuoco per loro. E forse questa ambizione? Ma Brutto, che è uomo d’onore, è fissato ed afferma che la nostra amica era ambiziosa. Io sono qui per tessere l’elogio funebre di questa virtuosa, non per confutare un’ assurda convinzione. E adesso perdonatemi, perché il mio cuore è lì, nella bara con Cristiana e devo fermarmi finché esso non ritorni


      COSTO COMPLESSIVO DEL SERVIZIO EURO 5000


      Elimina
    3. « Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio, ego me baptizzo contro il malocchio. Puh! Puh!
      E con il peperoncino e un po' d'insalèta mi protegge la Madonna dell'Incoronèta;
      con l'olio, il sale, e l'aceto mi protegge la Madonna dello Sterpeto;
      corrrrrno di bue, latte scremèto, proteggi questa chésa dall'innominèto. »

      Tocco ferro e tocco legno e la manina di fatima e l'occhio di Allah e la finca brasiliana , il maggiolino e il quadrifoglio, ma non i cornetti di Napoli come te, esoso che non sei altro!

      Elimina
    4. « Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio, ego me baptizzo contro il malocchio. Puh! Puh!
      E con il peperoncino e un po' d'insalèta mi protegge la Madonna dell'Incoronèta;
      con l'olio, il sale, e l'aceto mi protegge la Madonna dello Sterpeto;
      corrrrrno di bue, latte scremèto, proteggi questa chésa dall'innominèto. »

      Tocco ferro e tocco legno e la manina di fatima e l'occhio di Allah e la finca brasiliana , il maggiolino e il quadrifoglio, ma non i cornetti di Napoli come te, esoso che non sei altro!

      Elimina
    5. Ho capito: con te non si possono fare programmi! ;-(

      Elimina
  2. Lucrare sui morti è un bizznis immortale - però qui è in assoluto il pessimo gusto a comandare. Peggio dei faraoni dell'antico Egitto che si facevano seppellire in strutture immense con metà della famiglia, tutti gli schiavi e tutti gli animali domestici!

    RispondiElimina
  3. Vedo che l'uomo ne ha inventate tante, e questa è il colmo!!!
    Speculare anche sulla morte mi pare un po esagerare, ma già siamo in crisi e bisogna risparmiare in tutto!!!
    Cara Cristiana a parte parlare senza pensarci tanto, a me sembra che sia una idea non del tutto sbagliata.
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Il bello di questa storia è che i problemi sono dei vivi e non del morto.
    Ciao Cri.

    RispondiElimina
  5. C'è solo l'imbarazzo della scelta: neanche quando muori trovi pace!!! Mah!

    RispondiElimina
  6. il commento del guardiano e la tua risposta cristiana cara sono a dir poco esilaranti ;))
    ciauuu
    esmeralda

    RispondiElimina
  7. Non mi esalto né mi dispero. Forte della certezza che dopo morto per me è TUTTO finito e che quindi sono cavoli di chi resta, possono farmi decollare verso lune e affini, affidarmi a palloncini esplodenti oltre i 7000 metri, lanciare le ceneri ai pesci o alle aquile perché non me ne frega niente.
    Ma se posso eprimere un desiderio: cremazione e urna messa al cimitero di Civitavecchia nella tomba di famiglia, accanto ai resti di papà e mamma.

    Per quanto riguarda te, Cris, non dare retta a quel filibustiere del Guardiano, anche se lui si ergerà a novello Marcantonio e farà il celeberrimo discorso funebre sul cadavere di Cesare. Lui ci prova sempre e tu non lasciarti abbindolare.

    RispondiElimina
  8. Conoscevo solo "Un diamante dal caro estinto". È un dato di fatto che quando si tratta di spillare soldi la fantasia vola e un modo per lucrare lo si trova sempre.
    Buona giornata
    Un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina