commenti?

All'asta sandali e oggetti 

di Steve Jobs 


I cimeli delle star  DAL guantino di Michael Jackson  venduto per 350mila dollari, all'abito bianco di Lennon 120.000 dollari, al reggiseno "conico" di Madonna disegnato da Jean-Paul Gaultier e ceduto per "soli" 52mila dollari;  i cimeli delle star sono bizzarri, hanno storie affascinanti e vengono pagati a caro prezzo. Ma sarà così anche per un paio di sandali sgualciti e strausati appartenuti al co-fondatore di Apple Steve Jobs? Lo scopriremo presto perché i suddetti andranno all'asta.  

Incuriosita, ho dato un'occhiate alle aste dei 'feticci' che i fans delle star  frequentano
e ne sono uscite delle belle

Durante un’asta della casa Osenat, nella cittadina di Fontainebleau,
  sono stati venduti un paio di calzini
 appartenuti a Napoleone durante il suo esilio nell’isola britannica di
 Sant’Elena, per una cifra pari a 31.250 euro. 




Le mutande della regina Elisabetta 18.000 su eBay
La regina Elisabetta aveva infatti dimenticato un paio di mutande con lo stemma della Corona sull'elicottero privato dopo un viaggio in Cile nel 1968


Nel 2003, un uomo in Arkansas ha cercato 
di mettere all’asta un  barattolo contenente un fantasma, 
sostenendo che lo stava perseguitando.L’asta è iniziata con 99 dollari e si è chiusa a 50.922 dollari.




.








Scarlett Johansson









Il toast morsicato da ONE DIRCTION-  99.000Dollari




Brad Pitt-Angelina Jolie Qualcuno sul red carpet, ha fatto in modo di convogliare il prezioso alito dei divi dentro un barattolo.  530 dollari, un'inezia!


Non poteva mancare il gusto per il macabro



Occhiali di Adolf Hitler  5mila dollari





Bara di Lee Oswald venduta all'asta per 99.000 dollariNell'asta di Los Angeles anche alcuni strumentii utilizzati per imbalsamareL’asta di Los Angeles include anche strumenti che 


La bara di Lee Harvey Oswald, l'uomo che il 22 novembre del 1963 assassino' a Dallas il presidente John Fitzgerald Kennedy, e' stata battuta ad un'asta per 90.000 dollari Nell'asta di Los Angeles anche alcuni strumentii utilizzati per imbalsamare il cadavere di Oswald, il suo certificato di morte, un biglietto di auguri di Pasqua scritto al fratello e una parte del sedile della macchina su cui sedeva il presidente Kennedy al momento dello sparo.




All'asta gli ultimi strumenti del Re
                             Questa volta non si tratta di chitarre, plettri o microfoni. La macabra asta che avrà luogo quattro giorni prima del 33esimo anniversario della morte di Elvis Presley, precisamente il 12 agosto 2010, vedrà gli irriducibili collezionisti di feticci del mondo del rock'n'roll contendersi l'intero set di stru menti utilizzati per l'autopsia e la preparazione del cadavere del Re per il suo funerale.Naturalmente non potrà mancare il classico cartellino di riconoscimento che viene applicato all'alluce dei corpi durante la loro permanenza in obitorio.
                                                                                                             Già a Manchester,  Un paio di mutande macchiate appartenenti ad Elvis Presley che non sono mai state lavate da quando ‘The King’ le mise sul palco nel 1977 sono destinate a diventare uno degli oggetti più strani a essere messi all’asta quest’anno. Gli slip, di un azzurro chiaro macchiati all’inguine, saranno venduti a Stockport, vicino a Manchester, il 12 settembre, e ci si aspetta che arrivino a 10mila sterline (circa 12600 euro) quando saranno battuti all’asta.
L’asta, riferisce il Daily Mail, proporrà diversi oggetti di memorabilia appartenuti al padre di Elvis, Vernon Presley. Un altro pezzo forte sarà la Bibbia che venne regalata a Elvis al primo Natale a Graceland nel 1957 e che usò fino alla sua morte nel 1977. Contiene annotazioni, sottolineature, riflessioni, e si conta che arrivi a 25mila sterline (oltre 31mila euro).

Fallita, grazie al settimanale inglese Mail on Sunday , un'asta che proponeva oggetti trovati nei Lager. Zoccoli di legno femminili a mille euro, la valigia marchiata di una vittima a 580 euro, uno spazzolino da denti di un campo di concentramento a 171 euro. Ma anche stelle gialle di David e braccialetti da esibire come segno di riconoscimento.
Evitata così un vergognosa  speculazione su reperti che non esito  a definire SACRI.

APPENDICE AL BLOG PRECEDENTE

Appendice al post precedente

Unioni civili, Alfano: “Regalo all’Italia impedire ai gay di avere un figlio. Bloccata rivoluzione contronatura”


 Impedire? Novello dittatore dei miei stivali.

In nome di cosa è un regalo all'Italia? Della sua visione distorta?
Se c'è qualcosa contro natura, è  proprio lui Io lo chiamo il  "NANO ALTO" fateci caso, qualcosa deve aver mischiato un po' di cromosomi  nel suao DNA
Alfi bambino
Alfi ragazzo










Che ve ne pare?


MAI DIRE MAI.

 "Se la base della coppia è l'amore, vale anche per cane e padrone"

Mai avrei pensato di trovarmi d'accordo coln Giovanardi, un dubbio, però mi assale una dubbio e vado a leggere tutte  i cambi di colore di Giovanardi e le castronerie che ha detto nel corso di questi, e scorro la sua biografia :

Deputato DC (1992-1994)

Deputato CCD (1994-2001)

Deputato UDC (2001-2008

Senatore PdL (2008-2013)
Passaggio al Nuovo Centrodestra 2013

Dichiarazioni sull'eutanasia

Nel marzo 2006 Giovanardi dichiarò che «…la legislazione nazista e le idee di Hitler in Europa stanno riemergendo, per esempio in Olanda, attraverso l'eutanasia 

Nooo! Ho frainteso, chi afferma che 
 «…la legislazione nazista e le idee di Hitler in Europa stanno riemergendo, per esempio in Olanda, attraverso l'eutanasia "non può parlare seriamente a proposito d'amore tra cane e...padrone; no, sfotte da ignorante, qual'è,  tutte le forme d'affetto - di bena - di rispetto -di comporensione  e, naturalmente, anche d'amore, che  possono intercorrere fra qualsiasi essere vivente .

I FICCANASO

Sono contraria alla violenza, anche quella psicologica, sono contraria ai raggiri di chi carpisce la buona fede altrui, sono contraria ai dictat senza senso  delle varie religioni che non rigurdino la vita spirituale, sono contraria   a chiunque contamini l'animo innocente di un bambino.
                                   Non vedo perchè il diritto alle unioni, civili e alle adozioni non possa comprendere tutti gli esseri di questo mondo dotati   di  un'identità, uno stato sociale e nel pieno  possesso delle proprie facoltà mentali.

A mio parere nessuno può arrogarsi il diritto di interferire nelle leggi di un Paese    -quelle leggi che riguardano i diritti e i doveri di qualsiasi cittadino-   esigendo che i fedeli agiscano in base ad un assioma prettamente religioso.


Con il via libera alla Cirinnà  si dovrebbero riconoscere anche ai conviventi non coniugati e a quelli dello stesso sesso i diritti di assistenza in ospedale, di successione e di reversibilità della pensione.
"Quanto ai figli" spiega Marilisa D'Amico "è prevista solo la possibilità di adottare il figlio che il convivente ha avuto in una precedente unione". Molti oppositori della legge contestano proprio questo punto, la cosiddetta "stepchild adoption" (dall'inglese: adozione del figliastro). Il motivo? La considerano il grimaldello per introdurre anche in Italia la pratica dell'utero in affitto. 

Per quanto mi riguarda  questo articolo  "Perché ho dato un figlio a un’altra" mi ha più che mai convinta , semmai ce ne fosse stato bisogno, che invece di rimandare a scapito di molte coppie, anche l'Italia dovrebbe permettere fin da ora  " le mamme cicogna"Dal Canada e dagli Stati Uniti, storie di donne-cicogna. Che lo fanno per soldi ma non solo. Anche per amore e per altruismo. Sempre con ogni tutela legale e sanitaria


http://www.scienzaevita.org/wp-content/uploads/2016/02/Federica-Bianchi-LEspresso.pdf 


L'articolo racconta la storia di tre donne che, per ragioni diverse, sono diventate mamme cicogne. C'è  ovviamente chi fa un patto che prevede un guadagno, c'è chi lo fa per dare ad altre donne e uomini la gioia di avere un figlio, c'è anche ch aiuta coppie omosessuali.
Qualsiasi sia la ragione, mi sembra un atto generoso, non troppo differente da chi dona il proprio sangue o il midollo spinale,  o da chi si preoccupa di far sapere di essere un donatore d'organi. Come non ricordare il grande altruismo di coloro che per aiutare un parente hano donato un rene
Chi è contrario a questa possibilità di procreare mi ricorda i testimoni di Geova che ripudiano le trasfusioni di sangue. 



Ma in Italia non si sa davvero cosa sia
Poi ci sono tutte le donne che perdono l’utero alla prima gravidanza per negligenze mediche, complicanze del parto o a causa di neoplasie maligne. «Perché discriminare tra chi ha l’utero e non le ovaie e può utilizzare                  una donazione e chi ha le ovaie e non l’utero e deve rimanere senza figli?», si chiede Bilotta: «Sarebbe più giusto consentire la pratica in Italia almeno all’interno dell’ambito familiare. Se una mamma, una sorella o una cognata vogliono aiutare una parente in difficoltà perché impedirglielo? È un atto bellissimo, di estrema g ro. I casi di chi annualmente parte non sono moltissimi - circa 300 coppie l’anno secondo il professor Bilotta - che per la metà si rivolgono agli Stati Uniti dove la surrogata è praticata e regolamentata da 20 anni.[...] Federica Bianchi

http://www.maternitasurrogata.info/

NUOVO AMORE? I consigli degli esperti del 'CAVOLO'

http://d.repubblica.it/lifestyle/2016/02/17/foto/coppia_primo_appuntamento_10_cose_da_non_dire_a_uomo_10_cose_da_non_dire_a_donna-2975697/20/#container

Meno male che ci sono gli esperti/e Uscire insieme per la prima volta, imparare a conoscersi, condividere il tempo. Sono fra i momenti più belli di una nuova relazione. Si tratta però di attimi delicati, nei quali è bene non commettere errori banali. Ecco allora cosa  evitare, se si vuole fare davvero colpo, dettate dalla sessuologa britannica Tracey Cox: 10 regole per lei e 10 per lui


Consigli per le sig.re
1 – Le qualità dell'ex. Quando si comincia una nuova relazione è bene ricordare che al neo partner interessano davvero poco le virtù dell'ex. 

 2 – Sesso. Con il nuovo partner è sempre sconsigliato parlare troppo delle proprie esperienze sessuali passate. Raccontare quello che si è fatto con altre persone lo potrebbe imbarazzare.
3 – Verità sul passato. Esiste una regola basilare, che vale per tutte: i propri comportamenti passati non riflettono automaticamente ciò che si è in quel momento. Le persone cambiano, così come le circostanze e le esperienze
4-I numeri esatti. Mai rivelare il numero esatto degli amanti con i quali si è avuto a che fare nel passato. La percezione del numero perfetto dei partner è molto soggettiva ed estremamente diversa per gli uomini e per le donne. 
5 – Lui, lui e sempre lui... Già parlare di una relazione passata di per sé è un grave errore. Raccontare troppo spesso quanto bene si sia stati con una determinata persona potrebbe essere davvero un autogol. 
6 – Non giocare con la gelosia. A sei settimane dall'inizio di una nuova storia tende a generarsi un meccanismo tremendo: le donne troppo insicure iniziano a parlare dei propri ex allo scopo di far ingelosire il nuovo partner. Niente di più sbagliato
7 – Tabù dimensioni. Quando si comincia una nuova storia è severamente vietato far riferimento alle dimensioni. Neanche se si vuole semplicemente scherzare. Per qualunque uomo si tratta di un argomento complicato da gestire.
8 – No ai paragoni. Altrettanto sbagliato è riferirsi al passato come metro di paragone per la nuova vita sessuale. Anche quando non si è del tutto soddisfatte bisogna ricordare – spiega la sessuologa – che ci vuole tempo per trovare la sintonia perfetta. 
9 – Poche pretese. I primi tempi di una relazione necessitano di un minimo di diplomazia e di strategia. Per questo non bisognerebbe mai pretendere messaggi o telefonate dal nuovo partner.
.10 – Non chiedere della ex. . Occorre  evitare accuratamente domande sulle fidanzate passate, con particolare riguardo per elementi intimi che potrebbero creare solo tensione e imbarazzo. 

Consigli per i sigg.ri


1) Angelo del focolare, maga dei fornelli. Se non si vuol far arrabbiare la nuova fidanzata meglio evitare di 

tessere le lodi dell'ultima ex in versione cuoca. 
2 – Un "mito" per gli amici. Altra frase da non dire mai alla nuova partner: “I miei amici adoravano la mia ex”
3-Amante perfetta. Altra regola da non dimenticare mai: la nuova partner non vuole assolutamente sapere come fosse la ex fra le lenzuola. 
4 – Citazioni di stile. Altrettanto inutile e controproducente sarebbe far pesare alla nuova compagna quanto elegante e raffinata fosse la ex
.5 – Abbigliamento intimo. Un discorso simile vale per la biancheria intima. . Perché metterle a confronto e far pesare il paragone?
6 – Idem per la  Forma fisica.
7 – Sintonia con la suocera. Un'altra frase da non dire mai alla nuova partner è: “Mia madre adorava la mia ex”. 
8 – Pietra di paragone. Mai dare un consiglio alla nuova fiamma facendo riferimento al comportamento della propria ex
9 – Ricordare le esperienze passate. Anche parlare di continuo delle cose meravigliose condivise con la propria ex è sbagliatissimo. 
10 – Donna in carriera. L'ultimo consiglio è di non ricordare ossessivamente alla propria nuova compagna quanto fosse in gamba sul lavoro la vecchia. 



Cosa aggiungere ai preziosi consigli di questa inestimabile e generosa sessuologa che si prende a cuore  certi  delicati problemi dell'umanità?  Penso che alcune  immagini  potrebbero essere utili a coloro che non possiedono una naturale delicatezza o a  coloro che, affacciandosi or ora alla sfera sessuale , hanno delle perplessità
                                           
MAI DECANTARE L'EX, ANZI
Gesti e frasi da evitare da parte di lei
Non farsi vedere quando si fa questo gesto parlando con un'amica
















Evitare di lasciare sparse per casa foto di questo genere


                                              

                                                              
Consigli per LUI                               
UNISEX. MAI DECANTARE LA EX, ANZI!



Tagliarsi la lingua piuttosto che ammetttere che la ex cucinava bene

Far sparire al più presto
Nascondere al più presto
Far sparire al più presto le mutandine della ex, se dimenticate

Far sparire al più presto i profumi della ex se dimenticati.




Domande possibili "La tua ex era una donna in carriera?"  Risposta" Ma quando mai!"