commenti?

MEDITATE GENTE, MEDITATE

http://www.repubblica.it/tecnologia/social-network/2016/02/12/foto/_baciodautore_a_san_valentino_twitter_si_riempie_di_baci_per_amore_della_cultura-133258308/1/?ref=HRESS-24#1










PER
       RINFRESCARVI 
                  LA
                    MEMORIA































































11 commenti:

  1. Cara Cristiana, tutto chiaro, sono d'accordo con te!!!
    Ciao e buon San Valentino cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Il bacio? Scambio di microbi e di sbavazzate, trivellamento delle tonsille, deposito di avanzi dell'ultimo pasto, ma....non se ne può fare a meno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Vin mi fai cascar le braccia. Allora il possibile prosieguo cos'è, un pericolo mortale?

      Elimina
    2. No Cris. Pericolo di sicuro, ma non mortale. In genere pesa sui quattro chili sto pericolo e scassa i timpani verso le quattro di notte. A parte le battute io volevo solo dimostrare, da dissacratore qual sono, che il bacio in sé a pensarci bene è una gran porcheria. Il fatto è che nessuno ci pensa bene, né il LUi né la LEI, come ho già detto..."non se ne può fare a meno". Insomma niente succhio col fischio, ma nemmeno il casto bacio a timbro che fa proprio schifo.
      Va bene così? Ti si rialzano le braccia?

      Elimina
  3. Non festeggio San Valentino ma amo tutto l'anno perché "una vita senza amore e come un giardino senza sole"(Oscar Wilde),arido.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  4. Sottoscrivo tutto, cara Cri,
    e penso sia un post azzeccatissimo per scuoterci dal torpore e dalla pigrizia.
    Ho solo una piccola riserva sulla scelta iconografica e riguarda Clark Gable, che mi è sempre stato antipatico.
    Tra l'altro, quando baciò la sua bella in "Via col vento" ebbe bisogno di salire su cassetta, per dare l'impressione di "sovrastarla"
    .
    .
    .
    .
    .
    ^___*

    RispondiElimina
  5. "Il bacio" immortalato dalla foto di Robert Doisneau resta il più bello.

    RispondiElimina
  6. Quella voce di Evora "besame mucho" ha una sottile vibrazione di nostalgia (almeno io la sento) che mi fa venire i brividi sulla pelle.
    Mi è piaciuto molto riascoltarla. La cantava mia madre.

    RispondiElimina
  7. Signora Silvana Fossati (vedi facebook)
    Per me parli arabo, quindi puoi fare a meno di commentare

    RispondiElimina