commenti?

NE AVREI FATTO A MENO.

Questo è il parco di Villa Olmo dove tutte le mattine, o quasi, scorrazza  "piccolo cuore" , ovvero la mia Lilla ;  si potrebbe dire, qui nel vero senso delle parole, " più gente entra, più bestie si vedono", perchè il luogo è uno dei posti più frequentati da umani con cani
Fatto sta che, questa mattina , accorgendomi che mio marito e Lilla tardavano a ritornare, ho telefonato e Giorgio, bel bello, mi fa" Non trovo più la Lilla".
Tuffo al cuore. Io " Da quanto manca?
 Lui "10 minuti" 
Io,scarica di adrenalina.
Lui " Ho girato tutto il parco chiamandola, niente, è sparita"
Io , panico e capelli dritti " Hai detto la parola d'ordine?
Lui "Quale?"
Io " Lilla, vieni qui subito!
Sento che urla la frase magica, odo un abbaiare che conosco e  lui che mi dice "Eccola!"
Te possino...ve possino!



16 commenti:

  1. L'importante è che, alla fine, Lilla sia stata trovata !!! Buon 25 aprile.

    RispondiElimina
  2. Mi ha appena chiamata una mia amica che si è trovata un cane in cortile e non sa cosa fare. A una prima lettura ho pensato fosse il tuo😊

    RispondiElimina
  3. accidenti, per un attimo leggendoti, ho trattenuto il respiro...
    che ansia!
    meno male va'
    :)

    RispondiElimina
  4. Biricchina di una Lilla, per fortuna avete un vostro linguaggio magico di intesa ;)
    Buon 25 Aprile.

    RispondiElimina
  5. Ho trattenuto il fiato anch'io, poi ho pensato che essendo la Liberazione...
    No, su queste cose non si scherza!
    Scherzi a parte, Lilla non viene se chiamata ma solo con la parola d'ordine? Mi sembra notevole!
    (c.)

    RispondiElimina
  6. AHAHAH C. ! Lilla non è un robot e può capitare che, in altre faccende affaccendata, faccia orecchie da mercante, tale e quale gli umani.
    Vi sono però delle parole d'ordine - non mi piace dire ordini- alle quali ha capito di non poter derogare.

    RispondiElimina
  7. Sono pronto a scommettere che se Lilla ti avesse telefonato dicendoti:
    LILLA - Non trovo più Giorgio.
    TU - Fa niente torna a casa da sola, la strada la conosci.
    AH AH AH AH AH!
    Bella la storia della parola d'ordine. Anche a casa mia AnnaMaria usa una specie di parola d'ordine quando è incavolata con me: legge ostinatamente un suo giornalaccio e NON CUCINA.

    RispondiElimina
  8. Cara Cristiana, tante cose possono succedere, e questa storia mi piace perché ha un lieto fine, Lilla è di nuovo con te!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
  9. E' finita bene,spero che rammenti la parola d'ordine d'ora in poi!

    RispondiElimina
  10. Dai, almeno è andata a finire bene. ;)

    RispondiElimina
  11. Non c'e' il chi l' ha visto per animali? :-(

    RispondiElimina
  12. Hai addestrato bene la Lilla, ma ti sei dimenticata di addestrare tuo marito... :D

    RispondiElimina
  13. Non mi è mai capitato di “perdere” momentaneamente il cane, ma immagino l’ansia che si potrebbe provare se succedesse.
    Buona settimana, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  14. Non oso pensare al panico provato... Baciobacio

    RispondiElimina