commenti?

Questa sera va in onda CASA RJINA

Riina jr da Padova: "Sono onorato di essere figlio di Totò"

"La libertà è essere dimenticato - ha raccontato in un'intervista rilasciata a un quotidiano locale di  Padova Giuseppe Salvatore Riina, dall'aprile 2012 nella città euganea, dove lavora in una comunità e vive in regime di sorveglianza speciale

Ah, è per essere dimenticato che stasera, se tutto va male, andrà a "Porta aPorta"da quel paraculo di Vespa che può  aggiungere 'Casa Rijna" nel suo palmares.




Potrebbe interessarti:http://www.padovaoggi.it/cronaca/riina-jr-padova-onorato-figlio-toto.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/PadovaOggi/199447200092925
„Giuseppe Salvatore Riina, dall'aprile 2012 nella città euganea, dove lavora in una comunità e vive in regime di sorveglianza speciale,

Potrebbe interessarti:http://www.padovaoggi.it/cronaca/riina-jr-padova-onorato-figlio-toto.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/PadovaOggi/199447200092925

"Credo nello Stato italiano - ha detto Riina Jr - Poi posso non condividere alcune delle leggi, ma l'importante è che le rispetto.  "Per me è un orgoglio chiamarmi Riina - ha aggiunto - È un cognome che mi è stato dato da due genitori capaci di insegnarmi tante cose: i valori, la morale. Io sono onorato di essere figlio di Totò Riina e Antonietta Bagarella"

 
????????????????????????????????????????????




4 commenti:

  1. Credo che sia superfluo qualsiasi commento!!! Vergogna!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. che vergogna!!!
    pensa che dobbiamo pure pagare per vedere sto schifo, che per inciso non ho visto.
    Stamattina poi sento alla radio dei tanti indignati, e allora perché non hanno cancellato sto schifo prima ?
    p.s. bella la foto del blog :)

    RispondiElimina
  3. Lo stesso Riina jr. che ha scritto un libro su quanto papino era buono e gentile e su quanto la porca bastarda giustizia italiana lo costringesse a vivere da recluso? Ah, siamo messi bene. Oltre ai padri che difendono figli sderenati a prescindere, adesso abbiamo anche figli che difendono padri mafiosi.

    RispondiElimina
  4. Io l'intervista l'ho vista perché la volevo vedere. Per sentire la puzza della merda ti devi sporcare di merda, sosteneva mio padre. Bene, attraverso il video mi sono arrivate palate di merda che il nostro stronzo nazionale ci ha mollato addosso. La sera prima ingrifato come un toro di fronte al divino sorriso da puttanona di Maria Elena la ministra della nazione, e si sentiva anche con l'audio al minimo lo SLURP SLURP SLURP del guardone sbavante.
    Ieri sera ha provato con vigorosi assist di far dire al figli del capo dei capi una sola parola contro l'operato di suo padre....ha provato....ha fatto finta, ma sapeva che l'altro avrebbe risposto picche. E io vi dico gente che era tutto concordato e che le domande Rijna le conosceva a memoria: si vede quando uno la domanda non se l'aspetta, via, signor lccaculo nazionale non siamo fessi come pensi tu.

    RispondiElimina