A mio personalissimo parere, maschi 98%. Femmine 70%

La donna tradita diventa più intelligente ( L'Espresso)       


Una domanda sorge spontanea : allora il mondo femminile detiene il record del 
QI ?


Se le corna fossero rami in testa, il mondo diventerebbe una foresta ( non solo quelle delle donne, ovviamente)

C'è di buono che, grazie agli studi americani, ora una donna può avvantaggiarsi, facendo lei stessa da segugio o assumendo un investigatore privato.
Oserei dire che uno Stato 'serio' offrirebbe  gratis il servizio di un investigatore che fornisse le prove di un tradimento, per permettere alla donna tradita di riflettere prima di imbarcarsi in un'altra relazione sentimentale.
Gli scienziati affermano che  questi periodi di riflessione e d'introspezione favorirebbero nel complesso  la crescita e lo sviluppo personale.
Noto che non è previsto che, per gli uomini, le corna possano essere un beneficio, probabilmente perchè meno riflessivi e poco propensi a fare 'outing'.

Forza ragazze è il momento giusto per staccare il maschio sorpassare il maschio !!! 





10 commenti:

  1. Sei rimasta un po' dietro, Cris: da un bel pezzo la donna ha sorpassato il maschio per ottusità di quest'ultimo, prepotenza e becera arroganza. In una parola avete approfittato della sua imbecillità, perché abituato a considerarvi esseri inferiori.
    Esistono poche eccezioni, vedi me e pochi intimi, ma la massa si è sempre vantata di metetrvi sotto e di tenervici. Le corna scoperte sono frutto di questa imbecillità. Considerare almeno che la donna ha una particolare sensibilità che le consente di avvertire pruriti frontali appena si manifesta l'intenzione del coniuge e ben prima che il tradimento sia compiuto.
    Per quel che riguarda il QI fino ad una trentina di anni fa si faceva calcolava il QI su un unico test fatto da uomini per uomini, cioè con lo sfruttamento particolare dell'emisfero cerebrale destro, quello della logica e della matematica. Ne usciva fuori una media mondiale di circa 110-120 per i maschi e meno di 70 per le femmine. Visto? Sono cretine, amen. Poi qualcuno provò a distinguere tra i due sessi e formulare un test per donne basato sull'emisfero sinistro del cervello, quello dei sentimenti e della sensibilità. Risultato: gli uomini mantenevano la media di 110-120 col loro test le donne salirono di colpo a 140 con punte elevatissime che nemmeno Eistein ottenne mai (per la cronaca 187).
    Io mi sono sempre barcamenato sui 140. Sono un po' femmina, ma non gay. Solo dentro la cabeza, quella di sopra, Cris. No se preoccúpe segnora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte non cogli l'ironia dei miei post, evidentemente non è abbastanza graffiante
      Detesto queste ricerche universitarie superficiali e inutili.

      Altro esempio di Ricerca :le donne che dormono di più hanno una vita sessuale http://www.liberoquotidiano.it/news/news-da-radio-105/11829028/Ecco-perche-le-donne-che-dormono.html

      Poveracce quelle donne che oltre a un lavoro in fabbrica, devono badare ad una casa con marito e figli , vanno a letto alle 23/24 e si alzano alle 6

      Elimina
    2. Non c'era solo ironia sul tuo post -che ho colto- ma una grande verità, e tu che mi conosci bene sai che io sono da sempre un ammiratore della donna in quanto tale (cioè tutto: madre-sorella-cugina-amante-moglie-amica-madre dei nostri figli, confidente particolare) e non vado cercando applausi né consensi perché questo è quello in cui credo fermamente. Non sto parlando di "genio", che salvo rari casi sembra appannaggio del maschio -la Montalcini, Maria Curie nelle scienze ma dove sono le musiciste á la paire di Beethoven, le pittrici eccelse, le poetesse eccetto Alda Merisi?- ma sto parlando di intelligenza acuta e qui la donna svetta perché possiede in sovrappiù una dote che quasi nessun uomo ha: l'adattamento all'ambiente di lavoro, ai colleghi di lavoro, ai subalterni senza far pesare su costoro il peso della sua supremazia intellettuale, cosa proibitiva per noi uomini -me compreso- che posti al comando dispensano sorrisetti di compatimento a gogò come a dire lo so che non ci arrivi ma non è colpa tua, colpa mia che sono troppo intelligente, oserei dire geniale, per le tue meningi sorellina. E allora si ricomincia daccapo con la spiegazione usando termini che di solito vanno bene per i bambini dai tre anni ai cinque, intercalando con continue pausette, carezze tipo è chiaro adesso oppure meglio mi sono spiegato bene, bellina? Si gode dell'espressione frustrata della malcapitata subordinata, forse un po' dispiace -ma siamo tutti sadici un pochetto noi maschietti nei vostri confronti, ammettiamolo- ma poi tutto si placa ecchediamine ha la fortuna sfrontata di starmi accanto otto ore al giorno e che vuole di più?
      L'onestà intelletuale di ammettere i propri difetti manca alla maggioranza di noi uomini. Io che mi vanto da sempre di essere in grado non solo di riconoscerli ma di farmene un cimelio, come a dire io sono umano più umano di tanti perché sbagli e chiedo scusa senza se o ma, con arroganza, sono sicuramente molto arrogante.
      E quel mio tipico concludere "così sono e così resto, prendere o lasciare" è la summa summarum dell'arroganza. Lo so, lo ammetto, ma non ci posso (voglio) fare niente.

      Elimina
    3. E chè non lo so?
      Non hai fatto nesun commento sulle cifre che titalano il post.
      Si riferiscono alle percantuali di 'traditori', secondo me.

      Elimina
    4. No, ma non mi sembrava ti interessasse tanto. Quello che non mi convince troppo è quel 2% che manca per fare l'en plein. Di sicuro non sono i preti, forse i cardinali data l'età. Ma tu credi veramente che esista una benché minima quantità di maschietti che posti di fronte ad una possibilitá di farla franca non piazzi con grandissima soddisfazione un bel paio di corna alla sua metà?
      Non ti facevo tanto ingenua. :-)))

      Elimina
  2. Vincenzo mi ha preceduto ma sono completamente in linea... poi avrò un'emisfero sinistro particolarmente sensibile anch'io.. ma le donne le porto in palmo di mano e mi arrenderò sempre per manifesta inferiorità...

    RispondiElimina
  3. Il lemma tradimento è fuori moda. E' solo il momento in cui ci si accorge di aver sbagliato e si prende un altro treno. L'errore di base si commette alla stazione di partenza. Bisognerebbe scegliere con attenzione il binario giusto dove, anche se in ritardo, passerà il treno giusto.

    RispondiElimina
  4. Distinguerei fra tradimento effettuato e tr. pensato. Questo lo darei al 100% quello effettuato dipende. Le percentuali di Cristiana rispecchiano le maggiori difficoltà pratiche delle donne, che hanno la maternità e le usanze più difficili. Però possiamo sperare, le donne sono brave a fare tante cose insieme...
    (cesare)

    RispondiElimina
  5. Benedetta figliola,
    non mi sarai mica diventata femminista!
    Possibile che non possa lasciarti un attimo sola e subito cominci a pensare autonomamente!
    Non dar retta a tutte coloro che ce l'hanno coi maschi, sono invidiose della sua /nostra superiorità.
    Cristiana, ritorna in te e arrenditi!
    .
    .
    .
    .
    ^_____*

    RispondiElimina