Perchè non posso credere che Donald Trump possa diventare presidente degli USA


Ci deve essere stato uno scarto nel tempo, una sovrapposizione, una variabile temporale infinitesimale che ha impedito a due grandi statisti di  trovarsi nello  stesso periodo storicoalla guida delle genti,sulla plancia di comando dei rispettivi Paesi : Trump negli States e Berlusconi in Italia.

I due tycoons hanno alcune inclinazioni che li accomunano :
fare soldi, due matrimoni alle spalle, 5 figli ;manie di grandezza, egocentrismo, individualismo ; sono l'anima inconfutabile e autoritaria del loro movimento politico.
Conservatori, ma con molte eccezioni per quanto li riguarda..
Ossessionati dalla capigliatura , sfidano la calvizie , Berlu con l'elmetto catrameto e Trump con il ciuffo di pannochia.
Non poteva mancare uno stuolo  di donne di tutti i generi che confermasse il loro ruolo di tombeur de femmes.
Quindi ne deduco che Trump ha perso il tram: or non è più il tempo di una governance ispirata da tanta pochezza intellettiva e morale.

















11 commenti:

  1. Vuoi dire che, per una volta, noi eravamo più avanti degli americani?!
    Mah, speriamo in bene...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Tra l'altro Trump CREDO abbia anche fatto dei reality in america, o robe simili... quindi anche in termini di immagine siamo là.

    Un saluto, e volevo dirti che da me, già da qualche giorno, ho risposto alle tue domande per la rubrica :)

    RispondiElimina
  3. Sì, sarebbe stata una coppia ben assortita. Peccato che il Berlu volesse solo fare i propri interessi, mentre Trump ha sete di potere perché ha tutto: un capitale di oltre 12 miliardi di dollari; una borsetta per gli spiccioli di oltre 528 milioni di dollari (scritto così 528 milioni di $, che fa un effettone); mogli e amanti a gogò; un aereoplano che Renzi se lo sogna; una nazione da governare che mica è l'Italietta; la pretesa di andare a rompere le palle al dittatore della Corea del Nord; forse l'idea di una guerra nucleare. Cavolozzo fritto: il Berlu scompare, inabissato.
    Hai dimenticato un altro incontro storico mancato per una quindicina di anni: quello tra Bush figlio, il cretino e Matteo Renzi, il pallone gonfiato.
    Prova a immaginare se i due si fossero trovati entrambi "soli al comando". Irrenzi avrebbe mandato la Folgore e il Garibaldi a combattere contro saddam Hussein. E adesso ha già iniziato la campagna d'Italia. Non lo sentite già come ciancia?
    Ei loque siccome il grande Giacomo Leopardi
    "Io sol combatterò, procomberò sol io.
    Dammi o ciel che sia foco
    nell'italici petti il sangue mio".
    Oh fulgido exemplo per le generazioni prossime venture,
    oh il Capo immenso, oh dio della guerra e della pace.

    RispondiElimina
  4. Cara amica noi per ventanni a causa degli italioti videodipendenti abbiamo avuto Berlusconi e gli americani che sono in maggioranza diversamente intelligenti e facile che votino Trump.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  5. Gli italiani sono così deficienti da pendere dalle labbra del "salvatore della nazione" di turno senza porsi la minima domanda, e per un ventennio si sono tenuti il caimano che in un modo o nell'altro ha condizionato la politica, e che ancora la condiziona visto che adesso al "governo" abbiamo il suo pupillo preferito. I merrrregani? Mah, chissà. Potrebbero anche votare l'alligatore, come no, visto che hanno avuto la faccia tosta di votare Cespuglio padre, prima, e Cespuglio figlio, poi; in un paese dove va mediamente a votare un terzo degli elettori tutto può succedere. Che danni potrà fare l'alligatore che già i suoi "illustri" predecessori non hanno combinato? Ben pochi. In ogni caso i paragoni tra i merrrrregani e noi finiscono alle somiglianze tra i due rettili; i sistemi politici sono completamente differenti - non dico che uno sia meglio dell'altro: sono solo differenti, punto.

    RispondiElimina
  6. La solita rivoluzionaria che non accetta lo stutu quo e contesta il potere, l'ordine costituito, insomma Dio (della politica)
    .
    .
    .
    .
    ^___*

    RispondiElimina
  7. io francamente ho poca fiducia negli americani... ricordiamoci che questi hanno votato per due volte uno come Bush...

    RispondiElimina
  8. Non ci credo neanch'io...questi americani sono veramente strani, per non dire idioti..

    RispondiElimina
  9. visto come è andata a noi con Silvio, non auguro lo stesso iter agli americani... anche se un pò di pazzia politica farebbe loro bene

    RispondiElimina