Condannati a seguire il "Festival di sanremo" ?




Sanremo, i feti cantano "Non ho l'età": polemiche sul promo del Festival  

A me sembra soltanto di cattivo gusto, un'idea scopiazzata da quella parte della medicina che consiglia , alle donne incinte, di ascoltare   Mozart, Bach, Haendel, Vivaldi, Chaikovsky, Debussy, le cui melodie creerebbero un legame idilliaco tra madre e nascituro




Detesto, invece, lo  spot proposto dal MIT sulla  sicurezza stradale "Sulla buona strada".
Non posso fare a meno di pensare a coloro che hanno perso una persona cara in un incidente stradale elo trovo crudele,  I voli aerei dei miei cari e la loro lontananza non mi hanno mai creato preoccupazione, ma saperli in auto mi ha sempre creato angoscia, fino al momento dell'attesa telefonata che mi segnalava il loro arrivo, ed è per questo che sarò sempre grata a chi ha inventato il cellulare.



15 commenti:

  1. Quello sulla sicurezza stradale è uno spot molto forte, e forse funziona anche.
    Perché tosto nella sua semplicità.
    Quanto allo spot di Sanremo, considerato che forse avremo Maria De Filippi a condurlo, credo che i condannati a seguire il Festival saranno solo i cerebrolesi amanti dei programmi della signora... XD

    Moz-

    RispondiElimina
  2. E' da una vita che ignoto quel tipo di manifestazione pseudo canora.
    Ciao Cri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta sentirE lui cantare, già basta

      Elimina
  3. Riguardo lo spot del feto, confesso che non l'ho mai visto come sono anni che non vedo il festival.
    Riguardo allo spot sulla sicurezza preferisco non parlarne, troppo dolore ancora non rimarginato
    Riguardo agli spot pubblicitari a me ultimamente mi dà sui nervi quel bimbo che grida per fare la pubblicità dei salumi Beretta. Lo trovo angosciante.
    Baciobacio e buona festa della Befana, la mia preferita di tutto l'anno.

    RispondiElimina
  4. ....basta non guardarlo il Festival....riguardo allo spot stendo un velo pietoso roba da family day

    RispondiElimina
  5. Concordo con Moz, per la pubblicita per la sicurezza stradale cruda ma incisiva.
    Sei stata nominata nel mio blog, dalla befana.

    RispondiElimina
  6. Lo spot sulle tragedie stradali è crudo e coinvolgente e spero sia utile per tutti quelli imbecilli che non rispettano le regole della strada credendo di essere i più furbi.Di Sanremo,uno spettacolo circense che al posto degli animali presenta tanti umani in cerca di una effimera notorietà,non lo seguo da anni.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  7. Alcune considerazioni sfuse.
    Al pensiero che tirna San Remo e che l'Italietta dei pierini si blocca mi vemgono a galla tutti i vermi dalla mia pancia. Se poi fosse vero che a condurlo sarebbe la De Filippi mi ribollono le emorroidi. Ho un televisore interamente pagato -molto caro- e non lo voglio immolare sull'altare dell'imbecillità nazionale. Non so proprio come fare porca vacca.

    La reclame dei feti fa semplicemente schifo. Almeno fino alla nascita lasciateli in pace e piantatela coi luoghi comune. Di certo l'ideatore del prodotto ha l'età per essere messo in galera.

    Anche l'altra pubblicità mi sembra miserevole, perché fa parlare i morti ammazzati, invece di lasciarli in pace nel loro eterno NULLA.

    Il livello della RAI è estremamente basso, infimo direi, di che ci vogliamo meravigliare più.

    RispondiElimina
  8. Sia ben chiaro che il festival sanremese non l'ho mai retto.
    E' gioco forza conoscerne i risvolti, anche a non volere, col martellamento RAI.
    La partecipazione della De Filippi la dice lunga sulla sua degenerazione e sulla furbizia del direttore artistico che sta succhiando una tetta insperata, anche per lui.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A proposito della De Filippi. Ho guardato un paio di volte UOMINI E DONNE. Horribile visu. Quella che un tempo veniva definita televisione spazzatura, con una biondona sempre presente (sembra sia diventata una diva nazionale) grassoccia e volgarissima a tenere banco. Una smerdatura totale e assoluta dei sentimenti umani più intimi spiattellati in tutta l'impudicizia possibile e impossibile. Se questa è la dama di compagnia del Carlo nazionale vedremo -chi lo vedrà- un SanRemo ancor più pietoso ed indecente. Panem et circenses, dicevano gli antichi romani. Il popolo bidone è sempre quello e i dittatorucoli pure, passati venti secoli. E ne passeranno altri venti, invano.

      Elimina
  9. Ci sono anche i buoni consigli musicali per far fare più latte alle mucche, più uova alle galline etcetc,..Musicale etnica per far crescere le piante e allora diamo spazio anche a queste piccolezze che veramente lasciano il tempo che trovano.
    Indubbiamente visualizzare per socializzare e prevenire meglio un post sulla sicurezza stradale ha raggiunto il massimo del consumismo.
    Meno male che guardo pochissima televisione.
    Porta pazienza adorata , siamo in questa strana società!
    Ti stringo forte

    RispondiElimina
  10. Passate tutte le feste ti faccio i miei più sinceri auguri per tutto il restante anno.
    aldo.

    RispondiElimina
  11. ALDO, che piacere ritrovarti!
    Contraccambio con entusiasmo i tuoi auguri.
    Posso telefonarti?

    RispondiElimina
  12. Ciao cara, buon anno.
    Non conosco la pubblicità di cui scrivi, ne vedo pochissima...direi quasi nulla , da quando tramite sky e l'opzione di messa in pausa , riusciamo a escluderla totalmente.
    riguardo ai viaggi ho sempre avuto le tue stesse sensazioni. Mio marito nei suoi 45 anni di vita lavorativa è stato più in aria che su strada, mai avuto timori. Le poche volte che ha viaggiato in auto ero sempre in ansia. così come lo sono ora per mio figlio che, lavorando a Villanova d'Asti, è sempre sull'autostrada...cerco di non pensarci.
    Vieni da me a leggere, hai vinto la sorpresa !

    RispondiElimina
  13. Per evitare Sanremo abbiamo varie ..vie di fuga.Sul messaggio per la sicurezza,concordo in pieno.Spesso apro la TV come fosse la radio,ascolto,sfaccendando,senza vederla. C'è voluto per vedere e capire questo messaggio:mi ha letteralmente spiazzato.Ti auguro un buon anno,secondo i tuoi desideri.

    RispondiElimina