GIA' PREGUSTO

http://www.repubblica.it/scienze/2017/01/30/news/pomodoro_sapore-157178964/?ref=HRERO-1

l pomodoro del futuro riavrà il sapore di una volta
Individuati i geni perduti in mezzo secolo di selezione. Con gli incroci tornerà il gusto dimenticato
 Ma alla ricerca del sapore perduto dei pomodori oggi è partito un gruppo di agronomi e genetisti. Essendo il problema globale - i frutti che non sanno di niente si trovano nei supermercati di tutto il mondo - l'équipe ha imbarcato scienziati di tre continenti: cinesi, statunitensi, spagnoli e israeliani
 I pomodori le producono grazie a una manciata di geni che ora sono stati individuati e che, senza nemmeno rendersene conto, i coltivatori avevano trascurato in nome delle dimensioni e della facilità di trasporto dei frutti. Reintroducendo questi geni - con tecniche di selezione naturale e senza ricorso a tecniche ogm, promettono i ricercatori - sarà ora teoricamente possibile far tornare saporiti e profumati i nostri pomodori. "

 Luigi Frusciante, professore di genetica vegetale all'università Federico II di Napoli, uno dei protagonisti del sequenziamento del genoma di questo ortaggio completato nel 2012. "Credo anch'io che gli studi di genetica ci permetteranno di recuperare il sapore perduto" spiega Frusciante. "Ma dovremmo anche prestare più attenzione sia al luogo di origine di ciascuna varietà, sia all'uso cui è destinata". Pomodori da insalata, da sugo o da succo da bere devono avere sapore, dolcezza, aromi e acidità diverse, secondo il genetista. "E ci sono pomodori come il vesuviano, che viene appeso in grappoli e resiste senza marcire fino a marzo, che possono crescere solo nella zona del vulcano". 
Fosse vero! Ricordo che , una ventina di anni fa, invitati da un proprietario terriero di Talavera de la Rejna,Spagna, questi  ci portò nella sua coltivazione di pomodori ; ricordo il profumo che vi regnava, ricordo il sapore ancora intatto e fragrante  di quei frutti che mangiammo sul posto, avidamente.
Peccato che Harry Klee, agronomo dell'università della Florida, dica che ci vorranno ancora quattro o cinque anni.













































11 commenti:

  1. Sarebbe ora! Quando ero piccolo mngiavamo sempre quei bei pomodori -cuori di bue- li cucinava nonna o a insalata e ne sentivi l'odore a metri di distanza, oppure ripieni. Oggi li vai a comperare, li devi pagare un occhio della testa e non sanno di niente. Giusto nel sugo, ma è un po' troppo poco.
    Speriamo che riescano anche a ridarci gli odori e i sapori della nostra frutta. Una volta andavo al mercato con mia mamma e da lontano sentivo l'odore delle pesce, delle prugne, dei mandarini insomma di tutta la frutta esposta e ti veniva voglia fi mangiarne vagonate, oggi ne prende uno in mano lo annusi e non senti niente. Pazzesco.
    Pesche più grandi? Ma non sanno di un c****!
    E che se le tengano.

    RispondiElimina
  2. Ritornare al vecchio pomodoro di una volta ... queste sì che sono ambizioni!

    RispondiElimina
  3. Sentito adesso su TG3 Leonardo . ..mah

    RispondiElimina
  4. Cher, je vous adore comme la sauce tomate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi è questo Cher che adori come la salsa del pomodoro? Speravo di essere io, ma quel Cher (caro) non lascia dubbi.

      Elimina
  5. Meno male che io sono tornata alla campagna...Baciobacio cara

    RispondiElimina
  6. Quando abitavo in Como in giardino, avevamo anche l'orto e si coltivavano anche i pomodori per la salsa e per l'insalata. Erano molto più buoni di quelli comperati perché erano coltivati su un terreno non impoverito ed erano raccolti maturi.
    Ora spero che le nuove qualità non siano più saporite solo perché manipolate con OGM.
    Felice giornata, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo che abitavi a Como! Dove?
      Un abbraccio e buonagiornata

      Elimina
  7. Secondo me tra quattro cinque anni ce li danno direttamente di plastica i pomodori...

    RispondiElimina
  8. Che poi spesso basta davvero tornare alle origini
    un saluto

    RispondiElimina