SCAMBIO DI PERSONA?


http://www.wired.it/attualita/politica/2017/01/03/scilipoti-nato-scienza/?utm_source=wired&utm_medium=NL&utm_campaign=daily
Scilipoti confermato alla Nato, continuerà a occuparsi di scienza

Scilipoti va alla Nato. No, non è il titolo di un film dell’epoca di Totò e Peppino, anche se sarebbe stato perfetto, ma il destino che attende uno dei più contestati politici italiani,  sarà vicepresidente della commissione scienze, tecnologia e sicurezza della Nato, l’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord, ago della bilancia delle sorti del mondo.
 Sarà vicepresidente della commissione scienze, tecnologia e sicurezza della Nato, l’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord, ago della bilancia delle sorti del mondo.
Nel 2011  organizza un convegno  a Montecitorio , battezzato La medicina della natura, l’approccio olistico alla malattia e alla saluteNon una grande presentazione, a dire il vero: nel corso dell’incontro intervenne come relatore anche Danilo Toneguzzi, psichiatra di Pordenone,sostenitore delle teorie di medicina alternativa propugnate da Ryke Geerd Hamer, ex medico latitante antisemita pluricondannato e fondatore della cosiddetta Nuova medicina germanica, una pseudoscuola a cui sono attribuite diverse centinaia di decessi.

Ma chi sceglie la delegazione italiana? Composta da 18 parlamentari, 9 deputati e 9 senatori, costoro sono nominati dai Presidenti di Montecitorio e di Palazzo Madama su designazione dei rispettivi gruppi parlamentari. Scilipoti Isgrò dev’esserci dunque arrivato per decisione di Forza Italia.
Simone Cosimi Giornalista  














9 commenti:

  1. Cara Cris, io sarei, piu tranquilla se andasse il primo a destra, Lino Banfi.
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Cara Cristiana. Ora è proprio vero ora arriva l'Epifania che ogni festa porta via!!!
    Ciao e buona notte cara amica con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Ho paura. Ma sarà uno scherzo, ci voglio prendere in giro...

    RispondiElimina
  4. Palazzo Madama è quello di Torino? C'è un'ottima mostra fotografica di giornaliste nei territori di guerra... ecco io li manderei lì magari ad Aleppo, senza esclusioni
    Baciobacio cara ٩(♡ε♡ )۶

    RispondiElimina
  5. Politico autorevole, adatto al ruolo.

    RispondiElimina
  6. Spero,non sia una burla e vada e non torni,tanto in questi baracconi transnazionali,ONU,NATO e via peggiorando,parlano tanto per risolvere poco o niente,quando non fanno proprio gravi danni:Primavere Arabe docet.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  7. Se non fosse la bufala di inizio anno ci sarebbe da mettersi le mani nei capelli. Abbiamo giovani e meno giovani ricercatori capaci e che il mondo per bene ci invidia e mandiamo alla NATO (alla NATO???? A fere cosa?) uno dei nostri più emeriti ciarlatani. Ma che bella bellezza!
    La Boldrini e Grasso messi insieme non fanno nemmeno mezza entità.
    Spero che mandino Lino Banfi.

    RispondiElimina
  8. DiGiamo che è uno schifo!
    Ciao Cri.

    RispondiElimina