un articolo al giorno leva Donald di torno.

6 MARZO 2017

"Twitter cancelli Trump", l'autore di House of Cards spiega perché in 16 punti


Beau Willimon, autore della serie tv House of Cards, ha elencato su Twitter i motivi per cui il popolare social network creato da Jack Dorsey dovrebbe sospendere l'account di Donald Trump. In tutto sono 16 punti
http://www.repubblica.it/economia/finanza/2017/03/15/news/il_sondaggio_usa_il_67_dei_direttori_finanzari_vorrebbe_che_trump_smettesse_di_usare_twitter-160619490/?ref=RHPPBT-VE-I0-C6-P7-S3.2-T1

"Levategli quello smartphone". Suona un po' così il risultato dell'indagbne condotta dalla Duke University, citata dalla Cnn, tra 350 direttori finanziari di altrettante aziende. Il 67% di questi ritiene infatti che i propri affari migliorerebbero se il presidente Usa smettesse di usare Twitter. "Gli interpellati hanno parlato in modo molto chiaro - ha spiegato John Graham, professore di Finanza e responsabile della ricerca - non sono apprezzate le fluttuazioni e l'incertezza causate dalle comunicazioni di Trump al pubblico".

Non tutti sanno che iniziai il mio blog  a causa  ( o grazie a? ) di S.Berlusconi.Mi apparve subito come una iattura per il nostro Paese : le sue dichiarazioni         - ricordo con orrore quando affermò che Eluana Englaro andava tenuta in vita in quanto ancora in grado di procreare -          e le gaffes e i gli editti bulgari e le figuracce continue , fino ad arrivare al bunga-bunga , mi indussero perfino a dichiararmi di nazionalità svizzera, conoscendo nuove persone all'estero. 20 anni di   un regime insopportabile, per me. 
Se ogni giorno la stampa mondiale mettesse  in evidenza  i progetti del neo Presidente               - quali la demolizione delle iniziative lanciate da Barack Obama, come quelle a tutela dell’ambiente, che includono l'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, o  la cancellazione dell'Obamacare
che riguardava i poveri senza un'assicurazione  sanitaria, se mettessero  in risalto la  xenofobia  di DT. e la sua sparata sul protezionismo commerciale degli Usa -         
 forse a poco a poco si potrebbe ridicolizzarlo, demolirlo o farlo incappare  in motivi di  impichement.
Si capisce che lo detesto?




6 commenti:

  1. In parte già succede. I media mettono in evidenza gaffes e assurdità di Trump ma per ora lui tira dritto ed una parte del popolo USA credo sia ancora con lui. E' un processo lento, ci vorrà ancora del tempo. d'altronde noi Berlusconi ce lo siamo tenuti vent'anni...

    RispondiElimina
  2. Il bello è che qui: a) non abbiamo alcun potere sui merrrregani; b) quello che fanno i merrrregani ci influenza poco o niente, perché tanto l'Italia va a slurpaculo con chiunque sia seduto sul trono del presidente di laggiù. Abbiamo le nostre jatture di cui occuparci, tra cui il Bomba, degno erede di quello che hai citato, che ha portato avanti - e ancora porta avanti - la sua opera di distruzione sistematica dell'Italia. Il presidente merrrrregano? È una nullità assoluta; non duro nemmeno la pena a sputargli in un occhio, perché la mia saliva aumenterebbe il suo valore. Vedrai che gli faranno un impicciamento (italianizzazione, come sempre, voluta) coi controfiocchi, senza alcun bisogno del nostro intervento (del quale, ripeto, non gliene potrebbe fregare meno).

    RispondiElimina
  3. L'ho detto appena è stato eletto: l'uomo sbagliato incontrato nel momento sbagliato. Trump è la più grande jattura che poteva capitare ai merregani e a noi, sì caro Dumdumderum, ci siamo dentro anche noi come tutti quelli che barcollano perché basta una spintarella e cascano. Quanto tempo se lo terranno?
    Fintantoché non cozzerà le sue corna contro corna ben più robuste delle sue.
    Gli lasceranno fare tutte le porcherie che vorrà e di cui sarà capace per tenerselo bene in pugno, secondo il motto "più ti copri di merda più sei ricattabile" ma un giorno sto stronzo -perché è tutt'altro che intelligente- si butterà a capifitto nell'impresa sbagliata e allora dovrà aspettarsi una serie di pallottole in testa alla Dallas 1963, oppure un impeachment all'americana. Nel frattempo la speranza è che dopo aver soddisfatto i guerrafondai con l'aumento innaturale delle spese per le Forze Armate non gli venga voglia di andare a scassare i pappafichi a chi gliela -ce la- farebbe pagare assai cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nostra jattura è generica, in questo caso: è il leccaculismo dell'Italia nei confronti dei merregani, costi quel che costi, e chiunque ci sia su quella poltrona. Pensi che con Obomba (la storpiatura è voluta: nobel per la pace, puah) andasse meglio per noi? Per non parlare, risalendo all'indietro, di Cespuglietto, di Klinton con la K, di Cespuglione, fino a risalire al primo che ricordo bene (perché ne parlavano da tutte le parti), Reagan-che-ci-fregan. Noi per i merrrregani siamo solo degli schiavi obbedienti disposti a cedere il nostro territorio per le loro basi militari; per tutto il resto, non esistiamo nemmeno: ricordiamocelo bene.

      Elimina
    2. Sottoscrivo. Volevo solo riferirmi alla storiella del vaso di coccio in mezzo ai vasi di ferro.

      Elimina
  4. E' un personaggio inquietante e... purtroppo siamo solo agli inizi. Credo che almeno un mandato lo farà. Poi spero si risvegli (... o si svegli) la coscienza del popolo statunitense.

    RispondiElimina