commenti?

Una discussione assordante

http://www.repubblica.it/cronaca/2017/03/13/news/_rifiutare_le_cure_e_un_diritto_del_paziente_ecco_il_testo_base_sul_biotestamento-160428546/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P1-S1.8-T2

Rifiutare le cure è un diritto del paziente", ecco il testo base sul biotestamentoAlla Camera via alla discussione della legge sul fine vita. Il nodo dei poteri del medico: potrà non rispettare la volontà del malato nel caso di nuove terapie

Soltanto 20 deputati alla Camera per decidere se gli italiani
sono abbastanza consapevoli , cioè in grado di decidere  se porre fine alla vita con dignità o continuare a temere il giudizio della chiesa  ed il giudizio divino che li condurrebbe all'inferno.
20 deputati su 630, significa, a mio parere, che 610 mostrano un'insensibilità politica e morale senza la minima vergogna.Ci vadano loro all'inferno!








10 commenti:

  1. Cara Cristiana, quando ci sono le religioni che mettono il naso sarà sempre difficile!!!
    Ciao e buona settimana cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Ciao Cristiana,sono molti anni che abbiamo una classe politica di merda,naturalmente la colpa non è degli eletti ma del popolo italiota che li vota.
    Ciao, fulvio

    RispondiElimina
  3. Diranno che stavano in "Commissione" o in giro a propagandare il nuovo verbo renziano, che poi è l'antiquissimo e goliardico "per la legge del Menga chi l'ha nel **** se lo tenga", che embra il nostro eroe abbia riscodellato in quel del Lingotto.
    Il fatto è che l'argomento rognosissimo è: si rischia di cozzare contro i desiderata del WatikANO e si sa che sti preti in casa nostra comandano e meglio averceli amici che nemici.
    Tireranno fuori l'anima, sì l'anima de li mortacci loro e noi lì con le nostre vecchiette tutte in odore di santità ad aspettare il miracolo divino.
    Nuove elezioni; nuovi deputati; nuove leggi; nuove facce da vedere finalmente.

    RispondiElimina
  4. Mah finché ci sarà un parlamento di nominati le cose andranno sempre così. Purtroppo sono decenni che la cosa va avanti, ogni tanto avviene un caso eclatante: Welby; Englaro e adesso questo poveraccio giovanissimo e allora la nostra classe politica finge di interessarsi del problema, salvo poi appena passa l'attimo tornare a fregarsene altamente.

    RispondiElimina
  5. Ho seguito ieri in diretta il dibattito se così lo si può definire: non solo erano in pochi ma anche ed ancora in parte divisi sul contenuto del testo. Sono davvero amareggiato.

    RispondiElimina
  6. Sono perfida, ma votare "no" a un referendum che poteva diminuire il numero di questi minus habens che ci governano e dare la possibilità di cambiare le cose ora inizia a mostrare i suoi frutti.
    Un popolo ha il governo che si merita, purtroppo.
    Franny

    RispondiElimina
  7. Sono temi importanti, ma vengono ignorati.

    RispondiElimina
  8. Talmente assordante che sono diventata sorda...'Na vergogna!

    RispondiElimina
  9. Concordo con Francesca A. Il popolo ha i governanti che si merita.
    Ciao.

    RispondiElimina