SATIRA PREVENTIVA

Michele Serra

Satira preventiva


Sul nuovo numero  cartaceo,  de l'Espresso,  leggo subito 'La satira preventiva" di Michele Serra  :  mi diverte troppo! Non ho la versione PDF, perciò non posso fare il copia-incolla e mi devo limitare a copiare qualche riga.

Grazie a Kim la bomba è tornata di moda. Tra le varie versioni, coreana, americana  o Isis, c’è anche quella oggetto di design.


Versione Kim.
Un trauma infantile è alla radice del suo stato psicologico: il padre voleva fosse femmina e lo ha chiamato Kim in onore di Kim Basinger. Lui ha capito che non sarebbe stato all'altezza delle aspettative paterne, è ingrassato moltissimo e ha cominciato a sognare la guerra atomica. E' peggiorato molto dopo aver incontrato Razzi, suggestionato dal suo cognome [...]. L'atomica coreana è di un solo megatone  ( più o meno la potenza del petardo Maradona.
Il MOAB.
Soltanto gli esperti militari sapevano che gli , americani, saldando tra loro ben 25 scaldabagno usati e imbottendoli d'esplosivo, avevano creato MOAB , la madre di tutte le bombe. Ora il mondo può valutarne gli effetti, :  più o meno quanti ne fa in media un esodo pasquale, però spendendo sedici milioni di dollari.
Cambiamenti.
Le armi convenzionali hanno fatto il loro tempo. Si chiamano convenzionali perchè il pilota del bombardiere doveva indossare la cravatta e dire "scusate il disturbo" quando sgancia l'ordigno. Un'ipocrisia buonista che la schiettezza del secolo populista spazzerà via . Le nuove bombe anticonvenzionali sganciate da piloti in canottiera, magari ruttando.
L'atomica
Le americane di nuova generazione sono in grado di produrre, quando esplodono, oltre al caratteristico fungo, anche altre figure molto più complesse e suggestive . il cactus, losciatore, il leprotto, la pompa di benzina e un paio di tette,
La  bomba made in Italy.
Esposta al Salone de Mobile a Milano colpisce l'interpretazione molto raffinata dell'ordigno come elemento significativo nello spazio urbano : esile ed aerea sospesa al caratteristico stelo ad arco.
Più pratica e a misura di vita quotidiana è la bomba a sfera che rotola per le vie della cittàemettendo fumi minacciosi e rumori inquietanti, simbolo della strisciante presenza della guerra anche nei luoghi della vita quotidiana 
 

5 commenti:

  1. Serra ha spesso piacevoli intuizioni ed è un bravo giotnalista

    RispondiElimina
  2. Sei riuscita a mettere il widget, brava. Ho visto solo ora il messaggio, pardon.

    RispondiElimina
  3. Cara Cristiana, prendiamola con un po di umorismo se anche è una cosa seria!!!
    Ciao e buon 25 aprile, con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina