commenti?

Le giornate dedicate


http://www.sparklingcode.net/giornatamondiale/#sthash.BEsxxKWQ.dpbs



Sono decicìne le giornate mondiali dedicate  a....es.
20 maggio giornata dell whisky(Chissà le sbornie)


2 maggio giornata dei blogger
(averlo saputo...)





Proprio oggi è il 15 maggio



Anche l’edizione di quest’anno della giornata delle famiglie, celebrata i15 maggio, è stata declinata dall’ONU al plurale, a differenza di quanto proclamano in Italia gli organi di stampa vicini alla Chiesa Cattolica e alla destra, che vorrebbero una giornata dedicata ad un solo tipo di famiglia, quella basata sul matrimonio tra un uomo e una donna.
Non amo queste feste "comandate" che s'impicciano dei sentimenti delle persone, volute quasi esclusivamente da un mondo globalizzato che sfrutta anche l'amore  a scopo di guadagno.
Proprio ieri , la giornata della mamma, retorica a parte, ho pensato che vi è anche un rovescio della medaglia e mi riferisco a quelle madri  egoiste, ignare di una educazione amorevole, possessive e intriganti, per non parlare di quelle violente che picchiano o, addirittura sopprimono i propri figli.
A proposito di amorevolezza, mi è venuto in mente un racconto di Dino Buzzati. Eccolo.

Austria 1904.
In un giardino pubblico, bande di bambini giocano alla guerra.
Molti di loro sono biondi, rosei, con gli occhi azzurri. E poiché spesso i ragazzi sono istintivamente crudeli, oggetto dei loro pesanti scherzi è un bambino di cinque anni, piccolo, magro, con i capelli neri, con i capelli neri.
Alla fine, pesto, sporco di fango, con il fucile-giocattolo rotto, il bambino dai capelli lisci e neri si rifugia dalla madre.
"Povero bambino!" esclama una signora che sta con lei. E lo accarezza.
"Il bambino alzò gli occhi, riconoscente, cercò di sorridere. E una specie di luce, per un attimo, passò sul pallido volto.
C'era tutta l'amara solitudine di una. creatura fragile, innocente, umiliata e in difesa; il desiderio disperato di un po' di consolazione; un sentimento puro, doloroso e bellissimo, che era impossibile definire.
Per un istante - e fu l'ultima volta - egli fu un mite, tenero  e tribolato bambino, che non capiva il perché e chiedeva al mondo intorno un po' di bene.
Ma fu un attimo. "Su, Dolfi, vieni a cambiarti!", fece con ira la madre e lo trasse energicamente verso casa. Allora il bambino riprese impetuosamente a singhiozzare, la sua faccia divenne subitamente brutta, una grinta dura gli increspava la bocca.
"Che disperazione, questi bambini!" - esclamò l'altra signora accomiatandosi. "Arrivederci, signora Hitler! ".







15 commenti:

  1. Posso fare una pernacchia alle giornate dedicate e un plauso ai 365 giorni annuali? Baciobacio sempre per te.

    RispondiElimina
  2. Ci sono giornate e giornate: quella per es.del primo dicembre per l'AIDS credo sia importante, quella per il whisky penso non lo sia per niente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza dubbio, ma ho inteso il post con tutt'altro spirito.
      Degne di nota tra le altre
      La giornata mondiale per la SM si celebra il 28 maggio
      La Giornata Mondiale dell’Ambiente
      Cri

      Elimina
    2. Mi spiace se non ho compreso il tuo post io ho pensato che volessi mettere in risalto come troppe giornate dedicate a banalità potrebbero poi svuotare di contenuto anche quelle invece che contano.

      Elimina
  3. Queste giornate "dedicate" non fanno altro che autorizzare a deporre l'argomento del giorno nel baule del "masticazzi" per i rimanenti 364... ;)

    RispondiElimina
  4. Come ho già detto, tutte queste "giornate" lasciano il tempo che trovano; giustappunto, passata la festa, gabbato lu santo. E tante di queste "giornate", tipo la appena passata festa della mamma, sono puramente minchiate commerciali; del resto anche quelle fatte per uno scopo serio alle ore 0:00 e 1 secondo del giorno successivo vengono messe nel dimenticatoio e ciao ciao. Si comincino ad applicare i precetti di queste giornate serie (lasciando perdere quelle commerciali e quelle da burla come quella del whisky) tutto l'anno!

    RispondiElimina
  5. Esiste anche una giornata dei blogger? e da quando? boh, ogni giorno ne esce una, e basta! ;)

    RispondiElimina
  6. In effetti alcune sono ridicole, tipo la "giornata mondiale della felicità"... In cosa consiste? Chi è infelice viene costretto a ingerire del prozac?

    RispondiElimina
  7. Tutte queste giornate del cavolozzo fritto servono solamente a spillare quattrini ai gonzi che non vogliono musi in famiglia, o peggio che vogliono che gli altri vedano come loro siano perbene.
    Pfui! Se voglio regalare qualcosa a mia moglie lo faccio senza bisogno che sia la giornata dell'imene, prché loe voglio regalare qualcosa. Punto.
    Il raccontino da te citato mi ha ricordato che una persona amica in illo tempore sosteneva che Adolf fosse così ingrugnato con gli ebrei da quando sua madre gli aveva rivelato che il suo padre naturale fosse un giudeo, che poi se l'era data a gambe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se mio marito dovesse dimenticarsi una data per noi importante, gli taglio la testa e la metto su di un vassoio ahahahah

      Elimina
  8. Io ignoro le giornate dedicate.
    Ciao Cri.

    RispondiElimina
  9. Forse con dei genitori diversi, diventato adulto il bimbo Hitler non avrebbe combinato tanti sfracelli.
    Buona giornata, un abbraccio.
    enrico

    RispondiElimina
  10. Ogni giorno si festeggia qualcosa .. .un divertimentificio perenne ....una merda perenne ...ciao

    RispondiElimina
  11. Credo siano importanti le giornate dedicate ma ancora più importante poi occuparsi dei problemi e ricordarsi di determinate cose durante tutto l anno

    RispondiElimina
  12. Oggi è la giornata mondiale contro l'omofobia. Mi sembra non trascurabile come data da tenere a mente. E soprattutto non lasciare che passino e poi lasciarle scivolare nell'oblio. Ricordare e fare, soprattutto fare.

    RispondiElimina