commenti?

Lo sapevate che...?

Orologio dell'apocalisse (Doomsday Clock in inglese) è una iniziativa ideata nel 1947 dagli scienziati della rivista Bulletin of the Atomic Scientists dell'Università di Chicago che consiste in un orologio metaforico che misura il pericolo di una ipotetica fine del mondo a cui l'umanità è sottoposta.
Il pericolo viene quantificato tramite la metafora di un orologio simbolico la cui mezzanotte simboleggia la fine del mondo mentre i minuti precedenti rappresentano la distanza ipotetica da tale evento. Originariamente la mezzanotte rappresentava unicamente la guerra atomica, mentre dal 2007 considera qualsiasi evento che può infliggere danni irrevocabili all'umanità (come ad esempio i cambiamenti climatici).[1]
Al momento della sua creazione, durante la guerra fredda, l'orologio fu impostato a sette minuti dalla mezzanotte; da allora, le lancette sono state spostate 21 volte. La massima vicinanza alla mezzanotte (due minuti) è stata raggiunta nel 1953, dopo i test di armi termonucleari da parte di USA e URSS, e mantenuta fino al 1960; la massima lontananza è stata di 17 minuti, tra il 1991 (trattati START) e il 1995.[2]

20172,523:57:30+0,5La crescita dei nazionalismi, le dichiarazioni del neo-presidente statunitense Donald Trump sulle armi nucleari, il rischio di una nuova corsa agli armamenti tra Stati Uniti e Russia e lo scetticismo della nuova amministrazione statunitense verso il cambiamento climatico creano tensioni a livello globale. È la prima variazione di scala inferiore al minuto nella storia dell'orologio dell'apocalisse, ed è anche il momento in cui le lancette sono state più vicine alla mezzanotte dal 1953.[15]  Wikipedia














La gente cominciò a  contestarlo 
così passin passetto  
Donald  salì sul tetto
Don: Stupida… Ignobile plebaglia! Così ricompensate i sacrifici fatti per voi? Ritiratevi, dimostratevi uomini e domani l'America rinascerà più bella e più superba che pria…
 Mericani : Bravo!
Don– Grazie  piaciuta questa parola… pria… Il popolo quando sente le parole difficili si affeziona… Ora gliela ridico… Più bella e più superba che pria.
Mericani :  Bravo!
   Don– sempre più affrettatamente Più bella e più superba che pria…
Mericani– Bravo!
Don :  Più bella … 
Mericani : Bravo!!!
Don : Pria grazie                  

7 commenti:

  1. Non demonizzerei così tanto Trump, altri avrebbero fatto peggio (in America) o stanno facendo peggio (altrove).
    Cooomunque, tra il 1991 e il 1995 infatti eravamo sereni anche se c'era la Guerra del Golfo :)

    Moz-

    RispondiElimina
  2. L'orologio dell'Apocalisse è una cognizione che mi stava nella parte posteriore dela mia massa cerebrale, cui davo effettivamente poco credito.
    Qundo il pericolo massimo era la guerra tra USA e CCCP (in cirillico, SSSR in lettere latine, URSS in parole povere) non avevo la minima paura perché fidavo sull'intelligenza degli uomini e sulla certezza che avrebbero avuto di far finire tutta l'Umanità compresi se stessi. Ma da quando un pazzo imbecille è al potere non saprei. Però il pericolo è gravissimo: la siccità e l'innalzamento fino a quattro metri del livello del mare. Centinaia di isole del Pacifico, abitate, sarebbero ingoiate dal mare salvo fare gigantesche dighe che non so se ce la farebbero e che costerebbero troppo. E poi andrebbero già fatte.Civitavecchia, Livorno, Genova, la Versilia, metà della Sicilia, Bari, Taranto la litoranea emiliana, Venezia, Trieste, Napoli e tutte le zone costiere perderebbero edifici, strade e terreno. Un'assurdità mostruosa. Ed ho parlato solo delle nostre coste.
    Ma questo sarebbe niente. Centinaia di culture scomparirebbero ed il nostro sistema alimentare ne soffrirebbe in modo irreversibile. Fra trenta anni avremmo QUI IN EUROPA deserti grandi come il Gobi, il Reno diventerebbe la metà e non più navigabile, il Po una pozzanghera, il Rodano un cimitero di pesci morti e puzzolenti, e chi irrigherebbe il nostro suolo? Arrivato a quel punto il mondo sarebbe destinato ad un rapidissimo collasso.
    E quel trombone con la scimmia sul capoccione, grasso come un maiale laziale e cafone più di un pecoraro di una volta questa sera alle 20 ora europea ci manderà un twitter -pensa tu che uomo di stato, mi ricorda qualcuno qui da noi che manda twitter con cagate a destra e manca- in cui ci comunicherá....mettetevi sull'attenti tutti voi ché parla il coglione numero uno...COSA HA DECISO SUL NOSTRO FUTURO.
    Gentem chi è l'eroe che lo ammazza come un cane?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti dubito di scavallare il 2050.. io per motivi diciamo anagrafici.. gli altri per colpa di Trump...

      Elimina
  3. Cara Cristiana, non dico tanto ma solo che chi lo a votato ora è anche colpevole.
    E il mondo dovrà pagare le conseguenze di un non posso che dire pazzo!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Non serve un orologio per valutare quando potrebbe finire il mondo, basta lasciare ancora corda a Donald Trump!
    Ofelia

    RispondiElimina
  5. Conoscevo la storia dell'orologio ma a prescindere da esso sono molto preoccupato per la sorte del nostro pianeta sempre più martoriato

    RispondiElimina