commenti?


Rigopiano, Comitato vittime: «Evitare lo sciacallaggio sulle rovine»«Evitare il rischio di sciacallaggio da parte dei turisti del macabro, che potrebbero recarsi sulle macerie per scattare dei selfie e sottrarre oggetti da portare via come ricordo, recintando l'area dei resti dell'hotel Rigopiano, travolto da una valanga il 18 gennaio scorso». La richiesta arriva dal comitato vittime di Rigopiano, a proposito della bonifica del sito.16 giugno 2017 Rigopiano, i familiari delle vittime in ronda contro i turisti del dolore


Adesso anche a Londra,  mani diverse hanno scritto i cartelli di divieto di selfie appesi poi davanti alla Grenfell Tower di Londra, il grattacielo del tragico rogo. La preghiera dei residenti, accanto alla parete dedicata ai messaggi di appello per gli scomparsi e le preghiere. "Grenfell è una tragedia, non è un'attrazione turistica 
Sono in tanti coloro che si recano sul luogo della tragedia, da tutta la Gran Bretagna, da Manchester a Devon, per scattarsi selfie con sullo sfondo lo scheletro carbonizzato del grattacielo e per i sopravvissuti e i parenti delle vittime e dei dispersi tutto ciò rappresenta un ulteriore dolore.

Quanto prima li vedremo in Portogallo ad aggirarsi  tra quel che resta di grandi boschi arsi dalle fiamme, a setacciare le ceneri  cercando l'oggetto tangibile di una vittima , forse una chiave o i resti di un mascara, oppure una bambolina senza più gli arti e gli occhi, che  poi custodiranno come amuleti contro il malocchio.
Perchè alcune genti fanno questo ?Ignoranza, scaramanzia, falsa partecipazione verso chi è rimasto e soffre le pene dell'inferno? Non lo so, ma vorrei non avessero il diritto di voto e la patria potestà.







5 commenti:

  1. Cara Cristiana, oggi sta diventando tutto difficile, e incomprensibile, si gira la testa per guardare se ce il nemico, un nemico che sta sempre alle tue spalle.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Non so nemmeno io del perché di questa cosa.
    Ci sono tantissimi altri casi: sarà che siamo attratti dalla morte.

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Perché incazzarci? Pèrché indignarci? Il mondo è pieno zeppo di questi incivili che non capiscono una beata mazza. Verdun è piena di gente che si fa selfie tra le tombe dei francesi e dei tedeschi che nel 1919 si massacrarono perché generaloni di merda si fregiassero di altre medaglie. El Alamein è un campo di morti ammazzati dove gli imbecilli cercano ricordi per mostrarli ai nipotini.
    Se tu pensi che centinaia di migliaia di gonzi comprano giotnalacci dove è evidenziato lo schifo che una sessantenne -La fatidica Gemma- semina con quel bell'imbusto di Giorgio fiorentino, gaglioffo e tronfio "guardatemiquantosonbellino", ti devi rendere conto del perché questo infimo popol nostro procura sdegno e raccapriccio ogni coa che si inventi.

    RispondiElimina
  4. malattia di protagonismo superficile ed ignorante ad ogni costo, questo sono molti selfie se non tutti. E'l'esasperazione dei 15 minutes di cui parlava Warhol

    RispondiElimina